Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Lugana Inanfora, la nuova specialità di Borgo la Caccia

venerdì, 13 novembre 2020

Pozzolengo – Dopo la vendemmia, prosegue l’attività a Borgo la Caccia, un’oasi nel Bresciano di 90 ettari di cui 30 di rigogliosi vigneti distesi tra le colline Moreniche a ridosso del Lago di Garda.

Abbiamo alle spalle un’ottima vendemmia, si sta rivelando un’annata speciale per la qualità e la quantità del prodotto. La vendemmia è stata leggermente in anticipo per condizioni meteorologiche particolari alla fine dell’estate ma questo non ha comportato nulla sulla qualità del prodotto”, commenta Carlotta Favretto, direttrice Marketing della cantina Borgo la Caccia (nel video).

VIDEO

INANFORA
cantina borgo la caccia 2Come grande novità di quest’anno abbiamo presentato il vino Inanfora (QUI IL PRODOTTO) e produrremo un Lugana interamente vinificato e affinato nelle anfore di terracotta. Per noi è un grande esperimento, con una grande resa del vino con sentori e profilo aromatico speciali. Portiamo avanti progetti innovativi: la vinificazione con le anfore e la fermentazione integrale in barrique per i rossi”, aggiunge la direttrice Marketing.

VITICOLTURA A BORGO LA CACCIA
cantina borgo la caccia 4Qui la viticoltura non è solo una passione di famiglia e un’attività commerciale: le risorse della natura, infatti, sono lo strumento utilizzato per consentire ai ragazzi della Comunità Lautari il recupero di quei valori autentici dei quali la stessa azienda si fa portabandiera.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136