Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Iseo, chiusura punto nascite: Legambiente Basso Sebino al fianco del comitato

venerdì, 2 ottobre 2020

Iseo – Prosegue la battaglia per riaprire il punto nascite dell’ospedale di Iseo (Brescia): Legambiente ha solidarizzato con il comitato per la riapertura del punto nascite a Iseo, con una folta delegazione di volontari giunti da tutto il Sebino e con lo striscione “Più sanità pubblica meno inquinamento”.

IIseo - sanità Legambientel circolo di Legambiente ha intrapreso la battaglia comune per la difesa dei presidi ospedalieri pubblici a livello territoriale ed ha lanciato un appello alla Conferenza dei Sindaci del territorio affinché venga richiesto a Regione Lombardia di rivedere il provvedimento di chiusura del punto nascite dell’ospedale d’Iseo anche se non supera, di poco, le 500 nascite annuali. Il decreto ministeriale del 2015 consente una deroga alle zone che si trovano in condizioni orograficamente complicate.

“L’emergenza Covid 19 ha mostrato che solo con una forte presenza medica pubblica sul territorio si può combattere la pandemia e che i danni alla salute provocati dall’inquinamento vanno curati e prevenuti a partire dal territorio”, afferma Franco Cangemi, di Legambiente basso Sebino.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136