Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Conclusa la stagione al parco delle Terme di Boario, Ziliani: “Stagione da record in termini di sicurezza”

martedì, 27 ottobre 2020

Darfo Boario Terme – Al Parco delle Terme di Boario (Brescia) si è conclusa la stagione 2020 che, tra luci e ombre causa limitazioni anti-Covid, ha avuto comunque importanti appuntamenti con tante iniziative che hanno saputo coinvolgere il territorio, i turisti, gli ospiti termali, gli abitanti della Valle Camonica, del Sebino e delle valli bergamasche. Ben 39 i Comuni convenzionati con le Terme di Boario, che hanno consentito, come negli scorsi anni, l’ingresso gratuito a residenti e proprietari di seconde case di questi paesi.

Parco Terme Boario“Nonostante le difficoltà che tutti abbiamo attraversato - spiega Adelino Ziliani, direttore delle Terme di Boario - siamo riusciti a organizzare, cogliendo occasioni, proposte e suggerimenti anche dell’ultima ora. A nessuno sfugge il fatto che non è stato possibile organizzare in modo compiuto un calendario di eventi che rendessero noto quanto le Terme programmano con molto anticipo rispetto all’inizio di ogni stagione. Ma l’emergenza non ci ha fermato: mentre tra molte difficoltà e rigidi protocolli procedeva la stagione termale al Centro Cure, non appena c’è stata la prima opportunità abbiamo immediatamente ricalibrato il programma del parco iniziando già dal 14 Luglio con una serie di iniziative e manifestazioni fino a tutto il 4 Ottobre”.

Lo sforzo organizzativo è stato importante secondo la tradizione delle Terme di Boario, con iniziative, intrattenimenti, appuntamenti, spettacoli e attrazioni, dove al centro di tutto è sempre stata posta la famiglia. Tanti eventi musicali, pomeriggi e serate di intrattenimento con l’attrazione di Smile Festival, l’iniziativa legata al bike con il progetto Camoon Bike emotion con punto di riferimento il Parco delle Terme di Boario, quindi il Parco dei Bambini e Green Week che hanno coinvolto bambini e famiglie, giovani e persone più avanti in età (nella foto la presentazione della stagione con da sinistra Michela Vielm, Adelino Ziliani e Aurelio Zani).

Michela Vielmi, Adelino Ziliani Aurelio Zani

“Concentrare tutto in soli 3 mesi - prosegue Adelino Ziliani – ha significato programmare con attenzione e con modalità rispettose di quanto veniva  progressivamente comunicato da Governo e Regione Lombardia. Il successo delle iniziative ha dato ragione all’impostazione di quanto abbiamo ideato, gestito e concluso nel migliore dei modi. Possiamo affermare con soddisfazione e con orgoglio professionale che il Parco termale è stato gestito nella massima sicurezza sia generale che specifica con particolare riferimento all’epidemia in atto”.

Terme Boario - Franco Neri

É mancato all’appello il Parco Avventura e conseguentemente l’animazione, non avendo sufficienti garanzie di poter mantenere la stessa qualità nella sicurezza come nel resto dei servizi. Le famiglie con i bambini hanno continuato comunque a frequentare il Parco termale dove è sempre stata diffusa musica da ascolto e quando è stato possibile sono stati organizzati spettacoli e musiche da ballo di gruppo, con il rispetto del distanziamento sociale.

“Non è stata una stagione da record numerico, ma possiamo ben dire che è stata una stagione da record in termini di sicurezza, rispetto delle norme con attenzione a tutti i particolari. Tutto questo alla fine si è concluso con una moderata soddisfazione che ci consente però di affermare con orgoglio che abbiamo proposto un’estate alle Terme di Boario certamente non in tono minore, con momenti di grande interesse e soddisfazione per la gestione, gli operatori, il territorio”, conclude Adelino Ziliani.

Darfo Boario Terme 02Le Terme di Boario stanno programmando la stagione 2021 con l’apertura del Parco prevista per venerdì 16 Aprile 2021 fino a domenica 24 ottobre 2021, con attenzione alle necessarie e indispensabili variazioni di calendario dovute a problemi di forza maggiore.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136