Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Caso Sicor di Rovereto, Filippo Degasperi (Onda Civica): “Da Destra, Centro e Sinistra per i lavoratori solo beffe”

venerdì, 25 settembre 2020

Rovereto - Sul caso Sicor di Rovereto (Trento) ecco la posizione del consigliere provinciale e regionale Filippo Degasperi.

Degasperi - M5S Trento“Abbiamo seguito e partecipato alla vicenda Sicor fin dai suoi esordi, cercando di sostenere e stare vicini ai lavoratori, vittime di una arroganza sfrontata, frutto dei tempi. L’abbiamo fatto quasi sempre da soli e quasi sempre senza grandi proclami.
Abbiamo atteso che la Giunta provinciale traducesse in azioni concrete gli impegni contenuti nei documenti programmatici nei quali si legge quello che vorrebbe “favorire la crescita delle retribuzioni nel settore privato promuovendo al contrattazione integrativa”. Esattamente quello che sta succedendo a Rovereto nella più assoluta latitanza della Giunta provinciale e di un Assessore troppo abituato a sedersi a fianco dei redivivi padroni delle ferriere.

Purtroppo qui come altrove si misura la distanza tra le chiacchiere da campagna elettorale che tanti si sono bevuti, e i fatti, che i lavoratori Sicor (e non solo) scontano.

Mandare a casa una Giunta di inadeguati, che fa pagare la propria inadeguatezza ai più deboli, è il nostro primo obiettivo. Il secondo, quello di evitare che i lavoratori tornino a fidarsi di chi, dalla finta “Sinistra” o dall’indefinito “Centro” di montiana memoria, ne ha prima svenduto i diritti per poi fregarli come le vicine, tristi vicende Marangoni e Arcese dovrebbero aver insegnato” (nella foto Filippo Degasperi).



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136