Ad
Ad


Scuole e maestri di sci, i dati dei ristori post-lockdown in Lombardia

sabato, 27 novembre 2021

Ponte di Legno – “Sono 61 le scuole di sci lombarde e 1.414 i maestri che hanno richiesto e otterranno i ristori Covid per le chiusure dello scorso anno”. Ad anticiparlo è Antonio Rossi, sottosegretario a Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi, commentando i primi dati relativi allo specifico avviso di sostegno.

“Con 6 milioni di euro a fondo perduto – sottolinea il pluricampione olimpico – forniremo un supporto concreto per la ripartenza a tante realtà lombarde, spesso d’eccellenza, che l’inverno passato sono state messe in difficoltà dalle mancate aperture al pubblico degli impianti sciistici, causa Covid”.

RIPARTIRE INSIEME IL PROSSIMO DICEMBRE – “L’insegnamento dello sci – aggiunge il pluricampione olimpico – oltre a essere essenziale per l’avviamento allo sport di tantissimi bambini, ragazzi e adulti, è fonte di reddito, diretta e indiretta, per decine di migliaia di persone”.

“Con questa misura – prosegue – la Giunta si conferma con determinazione al fianco dei maestri e delle scuole sci lombarde per organizzare al meglio la nuova stagione invernale che, grazie al successo della campagna vaccinale lombarda, speriamo possa partire a dicembre e procedere senza intoppi sino al prossimo aprile”.

“Le somme – chiarisce – arriveranno ai beneficiari in tempi rapidi e in unica tranche”.

ALTA PERCENTUALE DI ADESIONE – La dotazione di 6.038.824 euro prevista dall’avviso è stata divisa in due linee di finanziamento. 4.600.000 euro sono stati destinati al sostegno dei maestri di sci lombardi, che riceveranno una quota fissa e una variabile in base al reddito, per un massimo di 8.000 euro a testa. 1.438.824 euro sono stati assegnati alle scuole sci, per un massimo di 100.000 euro cadauna.

“Un aiuto concreto ed efficace – evidenzia Rossi – all’economia della montagna che è fondamentale per la nostra regione. Hanno presentato domanda 61 delle 64 scuole di sci lombarde e 1.414 maestri” su 2.302 soggetti aventi diritto. Rispetto alla percentuale di contributi stimata dall’avviso, da assegnare in base ai redditi dichiarati (32% per i maestri di sci e 10% per le Scuole di sci), considerato il numero delle richieste, “la percentuale di contributo pro-capite – conclude il sottosegretario – verrà calcolata in aumento, sino a impiegare tutti i 6 milioni di euro stanziati, naturalmente nel rispetto delle somme massime per domanda previste dal bando”.

TUTTI I BENEFICIARI SUL BOLLETTINO REGIONALE – L’elenco completo delle Scuole di sci beneficiarie del contributo e delle cifre erogate sarà pubblicato nei prossimi giorni sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia, mentre per ragioni di privacy non sarà resa pubblica la lista dei nominativi dei maestri di sci. Questi potranno consultare il Portale regionale dei bandi Bandionline per conoscere l’entità del contributo assegnato.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136