Ad
a
Ad
Ad


Programma di sviluppo rurale, i progetti finanziati in Valle Camonica

giovedì, 30 giugno 2022

Cerveno – Finanziati progetti di sviluppo rurale in Valle Camonica, per un  “La Lombardia è la prima regione agricola d’Italia in termini di produzione e di trasformazione, ma purtroppo non viene ancora riconosciuta come grande terra di turismo enogastronomico. Un gap che vogliamo colmare, con investimenti legati alla promozione dei territori attraverso i nostri prodotti”. Lo ha detto l’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia, Fabio Rolfi. La Regione, nell’ambito del Programma di sviluppo rurale, ha infatti stanziato 4,7 milioni di euro per finanziare 45 progetti di sviluppo di infrastrutture e servizi turistici locali.

“Punti informativi per i visitatori, segnaletica, aree ricreative nei percorsi rurali. Bisogna offrire ai turisti – ha aggiunto l’assessore – strutture adeguate che possano consentire di gustare i nostri prodotti rimanendo a contatto con le zone agricole. Sempre più spesso le persone scelgono una meta anche in base a ciò che un territorio può offrire sotto il profilo enogastronomico. La Lombardia ha una prateria davanti in questo ambito e dobbiamo sfruttarla”.

Con questo bando, oltre alle infrastrutture su piccola scala, vengono finanziati progetti di sviluppo e commercializzazione di servizi per la valorizzazione del territorio, materiale promozionale, siti web e app per smartphone.

Dobbiamo – ha concluso l’assessore Rolfi – essere al passo coi tempi, utilizzando ogni strumento tecnologico per far conoscere a italiani e stranieri ciò che offrono le nostre valli e la nostra pianura anche per influenzare la scelta della destinazione. C’è stata ampia adesione da parte dei comuni e delle associazioni. Segno di forte sensibilità territoriale su questo tema”.

“La nostra regione è sempre di più metà di un turismo enogastronomico in forte crescita”. Così Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, Marketing territoriale e Moda, commenta lo stanziamento, da parte di Regione Lombardia, nell’ambito del Programma di sviluppo rurale, 4,7 milioni di euro per finanziare 45 progetti di sviluppo di infrastrutture e servizi turistici locali. “Il turismo – ha aggiunto Magoni – ha assunto negli ultimi anni un carattere sempre più esperienziale grazie anche ai numerosi prodotti locali che rendono il viaggio in Lombardia davvero unico. Turismo ed enogastronomia rappresentano ormai un binomio inscindibile nelle politiche di promozione territoriale. Puntare su progettualità locali in grado di valorizzare le eccellenze territoriali è un investimento che va a rendere sempre più forte e competitiva la nostra regione dal punto di vista attrattivo”.

Di seguito l’elenco per provincia dei soggetti beneficiari

BERGAMO (5 progetti – 598.000 euro)

Comune di Ambivere 234.000 euro;

Fondazione Maddalena di Canossa 88.000 euro;

Comune di Gandosso 88.000 euro;

Comune di Vilminore di Scalve 170.000 euro;

Strada del vino Valcalepio e dei sapori della bergamasca 18.000 euro.

BRESCIA (24 progetti – 2.700.000 euro)

Unione Comuni antichi borghi Valcamonica 216.000 euro;

Comune di Gussago 91.000 euro;

Comune di Sulzano 197.000 euro;

Strada del vino Franciacorta 92.000 euro;

Comune di Breno 135.000 euro;

Comune di Cerveno 198.000 euro;

Riserva naturale Torbiere del Sebino 55.000 euro;

Comune di Losine 198.000 euro;

Comunità Montana Vallecamonica 37.000 euro;

Comune di Pisogne 207.000 euro;

Pro Loco Erbusco 38.000 euro;

Comune di Ono San Pietro 55.000 euro;

Comune di Paisco Loveno 72.000 euro;

Strada del vino e dei sapori Colli dei Longobardi 38.000 euro;

Comune di Monte Isola 120.000 euro;

Comune di Incudine 22.000 euro;

Comune di Edolo 34.000 euro;

Comune di Marmentino 129.000 euro;

Comune di Paspardo 240.000 euro;

Strada del vino e dei sapori Colli dei Longobardi 34.000 euro;

Comune di Lodrino 45.000 euro;

Comune di Malonno 198.000 euro;

Comune di Cedegolo 216.000 euro;

Comune di Borno 34.000 euro.

COMO (5 progetti – 578.000 euro)

Comunità montana Valli del Lario e del Ceresio 58.000 euro;

Comune di Cabiate 192.000 euro;

Comune di Garzeno 104.000 euro;

Comune di Vercana 42.000 euro;

Comune di Gravedona ed Uniti 182.000 euro.

CREMONA

Comune di Crotta d’Adda 88.000 euro.

LECCO (4 progetti – 316.000 euro)

Comune di Mandello del Lario 26.000 euro;

Comune di Barzio 103.000 euro;

Comune di Bellano 132.000 euro;

Comune di Sueglio 55.000 euro.

MANTOVA (2 progetti – 87.000 euro)

Comune di San Benedetto Po 23.000 euro;

Comune di Borgo Virgilio 64.000 euro.

MILANO

Comune di San Colombano al Lambro 25.000 euro.

PAVIA (2 progetti – 115.000 euro)

Comune di Belgioioso 95.000 euro;

Comune di Vigevano 20.000 euro.

VARESE

Comune di Castelveccana 140.000 euro.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136