Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
 
Ad
Ad
 
Ad


L’Alta Val di Sole e il Presena protagonisti al Trento Film Festival

martedì, 4 maggio 2021

Passo T0nale – Il territorio dell’Alta Val di Sole e il ghiacciaio Presena sono protagoniste alla 69esima edizione di Trento Film Festival, con due proiezioni, “Climbing Iran” e “N-Ice Cello storia di un violoncello di ghiaccio”.

Ieri sera è stato proiettato “Climbing Iran”, storia di Nasim che ha trovato la propria strada sulle montagne persiane, diventando una pioniera dell’arrampicata all’aperto in Iran. Oggi porta altre ragazze in parete, insegnando loro free climbing e a guadagnare una nuova indipendenza, e ha un sogno: superare le barriere che isolano il suo Paese ed aprire una via in Italia, sulle Alpi trentine.

Sabato 8 maggio, alle ore 17.45 verrà invece proiettato “N-Ice Cello storia di un violoncello di ghiaccio” con la straordinaria storia del viaggio di un violoncello fatto di ghiaccio, che per incanto suona. Costruito dall’artista americano Tim Linhart con l’acqua del ghiacciaio Presena.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136