Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Temperature sotto media ad oltranza, le previsioni

Da lunedì ancora più freddo

Roma - Sembra Gennaio, le sciarpe, i berretti e i piumini sono stati ritirati fuori velocemente dopo il break estivo dello scorso weekend. Un ribaltone estremo con un crollo termico di almeno 17 gradi da Nord a Sud.

Mattia Gussoni, meteorologo del sito www.iLMeteo.it, conferma tra l’altro che il peggio deve ancora arrivare: da lunedì le temperature caleranno ulteriormente portandosi su valori eccezionali per il periodo, in particolare al Nord-Ovest: lunedì 22 aprile, per la Giornata della Terra sembrerà di vivere su Saturno, con temperature fino a 10-12°C sotto la media del periodo. Lunedì è prevista addirittura neve quasi fino al piano in Piemonte, con la quota delle nevicate mediamente sui 500-600 metri!

Uno scenario anomalo da attribuire agli intensi scambi meridiani di questo mese di Aprile: per scambi meridiani intendiamo i flussi di masse d’aria Nord-Sud, in entrambi i versi. Lo scorso weekend la direzione era Sud-Nord con aria nordafricana verso l’Italia e 32-33°C diffusi; adesso il flusso proviene da Nord e va verso Sud con aria polare scandinava sul nostro Paese.

Le temperature resteranno sotto la media del periodo almeno fino al 25 aprile, poi tenderanno a risalire.
L’abisso freddo, il punto più basso dell’anomalia termica, è atteso tra martedì e mercoledì quando potremo trovare delle gelate tardive non solo al Nord ma localmente anche al Centro.

Nel dettaglio, le prossime ore vedranno un’altra discesa di aria polare con temporali, neve e rovesci verso Romagna e regioni del Medio Adriatico, poi verso tutto il Centro e parte del Sud; sugli Appennini si prevedono altre nevicate fino a 1100 metri, in pratica come raramente è successo nello scorso inverno.

Il vento soffierà ancora forte soprattutto in Sardegna, ma sono attesi rinforzi un po’ su tutti i rilievi alpini ed appenninici, con raffiche di Foehn in pianura al Nord-Ovest.

Domenica il tempo migliorerà, in parte; specie al mattino troveremo delle ampie schiarite, in un contesto decisamente frizzante e con locali gelate in Pianura Padana. Il tempo sarà ancora perturbato solo sulla fascia adriatica, ma dal pomeriggio tornerà a peggiorare anche al Nord con l’inizio di una fase totalmente invernale.

L’inverno piomberà in modo deciso lunedì sulle regioni di Nord-Ovest con temperature sotto media anche di 12°C come molto raramente è successo nella terza decade di Aprile: lunedì 22 la neve cadrà a quote di bassa collina o quasi fino in pianura; potremo scrivere sul calendario ‘22 gennaio’.
Sembrerà davvero inverno, prudenza. Al Centro-Sud, invece, prevarrà il sole ad eccezione di Toscana, Umbria ed Alte Marche; dal pomeriggio aumenteranno le nubi anche tra Sicilia e Calabria per una perturbazione libica che porterà anche qualche pioggia. In sintesi, l’inizio della prossima settimana ci farà battere i denti al Nord!

Per ritrovare temperature più tipiche di Aprile dovremo quindi aspettare il 25 del mese: non celebreremo solo la Liberazione dell’Italia alla fine della seconda guerra mondiale, ma anche la liberazione del nostro Paese dal freddo polare scandinavo.

NEL DETTAGLIO
Sabato 20. Al nord: soleggiato, nubi al Nord-Est con locali rovesci. Al centro: molto instabile, freddo, temporalesco e nevoso. Al sud: inizialmente buono poi peggiora su Campania e Puglia.
Domenica 21. Al nord: soleggiato, nubi al Nord-Est con locali rovesci poi peggiora verso il Nord-Ovest con neve in collina. Al centro: ultimi temporali su Abruzzo e Molise, sole altrove. Al sud: soleggiato.
Lunedì 22. Al nord: al Nord-Ovest neve in collina, temperature molto fredde per il periodo. Al centro: in generale soleggiato salvo in Toscana dove pioverà. Al sud: soleggiato poi peggiora tra Sicilia e Calabria.
Tendenza: ancora freddo e rovesci sparsi almeno fino al 25 aprile, poi aumento termico e miglioramento.


--
Ultimo aggiornamento: 20/04/2024 12:17:37
POTREBBE INTERESSARTI
Sopralluoghi dei tecnici a Marone e Ceto, dove si sono registrati smottamenti
Dopo la formazione in Valfurva quattro camuni e tre della Valsabbia hanno conseguito la qualifica di capisquadra
Al ballottaggio ha vinto la colazione di centrodestra sostenuta da Chiari al centro: i risultati
Ha presentato i concorsi "Fiormaggi" e "Un fiore nel piatto" al festival Gustò di Orbassano
Brilla Manuel Verzeroli, primo nella categoria Youth
ULTIME NOTIZIE