Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
w

Ad
Ad
 
Ad


Laion, strada provinciale più sicura a Tanurza

giovedì, 10 giugno 2021

Quando:
23 giugno 2021@16:55–17:55 Europe/Rome Fuso orario
2021-06-23T16:55:00+02:00
2021-06-23T17:55:00+02:00

Nel corso degli anni, il tratto della strada provinciale che da Laion porta a San Pietro, in località Tanurza, è stato spesso al centro di episodi riguardanti frane o cadute massi, senza contare che la carreggiata, particolarmente stretta, creava grossi problemi ad autobus e mezzi pesanti. Ora questo tratto, lungo circa 700 metri, è stato ampliato e messo in sicurezza, ed è stato al centro di un sopralluogo effettuato questa mattina (10 giugno) dall’assessore alla mobilità Daniel Alfreider, dal sindaco di Laion, Stefan Leiter, e dal direttore della Ripartizione infrastrutture, Valentino Pagani. Accompagnati da tecnici e funzionari, i tre hanno preso visione del fatto che i lavori, avviati nella primavera del 2020, si sono ora conclusi.

“Si è trattato di un intervento particolarmente importante per la sicurezza stradale – ha commentato Alfreider – e per migliorare i collegamenti con i mezzi pubblici. Senza contare che sono state poste le basi per un futuro inserimento di un percorso pedonale e ciclabile”. Soddisfatto il sindaco Leiter, il quale ha ricordato la buona collaborazione tra Provincia, Comune e proprietari terrieri, sottolineando che l’opera “non solo migliora i collegamenti stradali, ma ha un ridotto impatto paesaggistico”. Nell’ambito dei lavori, per l’esecuzione dei quali la Provincia ha stanziato circa 12 milioni di euro, sono state rinnovate anche le strutture danneggiate dalla tempesta Vaia, e sono state predisposte le condutture per la posa della fibra ottica.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136