Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


In Trentino riaprono il Mart e i principali spazi museali

lunedì, 1 giugno 2020

Trento – Dopo quasi tre mesi di chiusura forzata, domani – martedì 2 giugno - i principali spazi museali sono pronti a riaprire.

Mart Rovereto - foto credit Jacopo SalviIL MART - Il Mart di Rovereto (Trento) riparte senza ridurre né gli orari, né la proposta. L’unica cosa ridotta sarà la tariffa di ingresso che per tutto il mese di giugno sarà di 1 euro (il Mart nella foto credit Jacopo Salvi).

Come sempre l’offerta del museo si articola su tre sedi: il Mart, la Casa d’Arte Futurista Depero, la Galleria Civica di Trento.

Al museo i visitatori troveranno centinaia di opere nell’esposizione permanente, un viaggio attraverso i grandi capolavori dell’arte degli ultimi 150 anni.Inoltre, come sempre, mostre temporanee, visite guidate, attività per famiglie.

Per garantire le migliori condizioni di accoglienza all’interno degli ampi spazi espositivi, i visitatori sono invitati ad acquistare i propri biglietti online. Riapre su appuntamento anche l’Archivio del ’900 e la Biblioteca del Mart, dal 3 giugno. Prenotazioni archives@mart.tn.it (per gli archivi storici) e library@mart.tn.it (per la biblioteca). A disposizione dei visitatori fin dal primo giorno anche i servizi museali: il Mart Shop e il Café Bistrot, gestito dal rinomato chef Alfio Ghezzi.

VISITE GUIDATE - Confermate le visite guidate, della durata di un’ora e quindici minuti, destinate eccezionalmente a piccoli gruppi. Meno persone alla volta, più attenzione ai nuclei familiari, per un’esperienza unica ed esclusiva.

Nel post pandemia, i mediatori culturali del Mart condurranno il pubblico alla scoperta degli spazi aperti del Museo attraverso l’iconica architettura di Mario Botta e il Giardino delle Sculture, oltre che all’interno delle Collezioni permanenti.
Le visite avranno luogo ogni domenica alle 15. Proseguono anche le visite alla Casa Depero e alla Galleria Civica di Trento, ogni prima domenica del mese alle 11. Costo 2 euro a persona, oltre al prezzo del biglietto.

Per chi lo desidera è possibile prenotare visite guidate riservate, visite animate per bambini, o visite laboratorio. Proposte per tutte tre le sedi, costo 80 euro, prenotazioni tramite il Numero verde Mart 800 397760. Sono inoltre disponibili, adeguatamente sanificate, le audioguide e le videoguide per approfondire il percorso di visita al Mart o alla Casa Depero.

MOSTRE TEMPORANEE - Prorogate fino al 23 agosto le mostre aperte al Mart pochi giorni prima del lockdown a cui si aggiungono, dal 26 giugno, la personale di Carlo Benvenuto e due Focus di approfondimento sulle Collezioni museali. Prorogate anche le mostre alla Casa d’Arte Futurista Depero e alla Galleria Civica di Trento.

MUSEO CAPRONI - Le Gallerie e il Museo dell’Aeronautica Gianni Caproni, entrambi visitabili dal martedì alla domenica con orario continuato dalle 10 alle 18. Per facilitare la visita ed evitare code, per i gruppi superiori a 10 persone è necessario prenotare almeno 24 ore inviando un’email all’indirizzo prenotazioni@museostorico.it o telefonando al numero 0461944888.

GRANDI MOSTRE - Oltre alle grandi mostre “Usavamo la cinepresa. Storie in formato ridotto” e “Chiara Lubich, città, mondo”, le Gallerie riapriranno i battenti con il nuovo percorso fotografico di Alessio Franconi “Si combatteva qui! Alpi, teatri di battaglie 1940-1945: settanta scatti che ripercorrono paesaggi mozzafiato, luoghi abbandonati in posti tanto incredibili quanto inaccessibili, dove si sono combattute le battaglie dimenticate della Seconda guerra mondiale. Un reportage fotografico fatto di avventura, profonda ricerca ed esplorazione che conduce il visitatore lungo le Alpi dalla Francia fino alla Croazia attraversando l’Italia, la Svizzera e la Slovenia.

Mercoledì 3 giugno sarà nuovamente accessibile anche lo Spazio Degasperi a Palazzo Thun in via Belenzani a Trento. L’esposizione permanente dedicata allo statista trentino Alcide De Gasperi sarà aperta tutti i giorni e seguirà gli orari della portineria del Comune di Trento.

Sabato 6 giugno sarà invece la volta del Forte di Cadine che aprirà dalle 10 alle 18 per tutti i fine settimana (sabato e domenica) di giugno. Anche in questo caso, per i gruppi è obbligatoria la prenotazione scrivendo all’indirizzo prenotazioni@museostorico.it

Infine dal 2 giugno, riapre Base Tuono (Passo Coe – Folgaria), lo spazio espositivo dedicato alla guerra fredda gestito dalla Fondazione Museo storico del Trentino e dal Comune di Folgaria.

Si potrà accedere al complesso senza prenotazione, solo in visita guidata e con numeri contingentati (massimo 13 persone + la guida). Il grande spazio aperto e l’individuazione di un percorso di visita a tappe permetterà comunque ai visitatori di cogliere l’originalità dell’allestimento. Per il mese di giugno gli orari saranno i seguenti: sabato, domenica e festivi: 10.30-12.30 e 14– 17; la tariffa di ingresso è di 5 euro (intero) e 3 euro (ridotto).

In tutti gli spazi espositivi sarà garantita la presenza del gel igienizzante per le mani, da usare prima dell’inizio della visita. L’uso della mascherina è obbligatorio, anche per i bambini al di sopra dei sei anni. È inoltre importante che durante tutta la permanenza venga mantenuta la distanza interpersonale di almeno 1 metro, evitando gli affollamenti.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136