Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
 
Ad
Ad
 
Ad


Ponte di Legno piange lo storico fotografo Pino Veclani

domenica, 28 febbraio 2021

Ponte di Legno – Addio a Pino Veclani. Oggi se n’è andato il “maestro di fotografia”, l’uomo che con le sue immagini ha fatto innamorare migliaia di turisti a Ponte di Legno e al Tonale e fatto conoscere l’Alta Valle Camonica con foto uniche.

Pino Veclani (a sinistra nella foto) è nato il 24 aprile 1945 a Ponte di Legno (Brescia) dove vive con la sua famiglia. Ha sempre avuto la passione per la fotografia, trasmessagli dal padre Emilio e dopo la scuola dell’obbligo frequenta l’Istituto Cesare Correnti di Milano, perfezionando le sue abilità e le sue conoscenze. Nel 1962 ottiene il diploma in Fotografia. Rimane legato all’ambito scolastico per altri due anni insegnando Tecnica fotografica. Terminato il periodo di formazione, negli anni Settanta Pino Veclani rileva lo studio fotografico creato dal padre nel 1946 nel centro storico del paese dalignese, lo dirige prima in collaborazione con i genitori, successivamente con i figli e la moglie Marilena.

Nel corso della sua attività ha lavorato per quotidiani locali e nazionali, tra cui Il Corriere della Sera, settimanali e riviste nazionali e internazionali legate alla montagna. Si specializza nella fotografia di paesaggio e nelle riprese aeree, creando un vasto archivio di immagini. Numerose le pubblicazioni, realizzate a partire dal 1975, grazie ad una stretta collaborazione con Egidio Dell’Orto che gli fa scoprire e apprezzare la Valle Camonica nei suoi aspetti naturalistici, paesaggistici e culturali.

Tra le opere più importanti “Alta Valcamonica”, “Valle Camonica e Lago d’Iseo” e “90 anni di paesaggio in cartolina”, editi in proprio, e Valle Camonica immagini del tempo, edizioni Priuli e Verlucca con testi di Ausilio Priuli. Nel dicembre 2004 pubblica Terre Alte (edito in proprio), un elegante libro in cui compaiono oltre 100 immagini inedite dei paesaggi della Valla Camonica, scelte accuratamente dal vasto archivio fotografico. Si tratta di un ambito traguardo per Pino Veclani, un obiettivo perseguito da anni. L’opera incontra subito l’interesse del pubblico, tanto da essere ristampata. Tra le sue opere “Cascate di Luce”, stampato nel 2018, un fotolibro altamente emozionale: la luce protagonista, luce che fa vivere il lavoro del fotografo, luce che rende questi scatti unici. Oggi con l’addio di Pino Veclani Ponte di Legno ha perso un pezzo della sua storia. L’ultimo saluto a Pino Veclani sarà dopodomani – martedì 2 marzo, alle 15.3o – a Ponte di Legno.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136