Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Indagini sulla frana di Chiareggio, le condizioni del piccolo Leo migliorano

Chiesa in Valmalenco - Sono in lento, ma costante miglioramento, le condizioni del piccolo Leo, 5 anni, unico sopravvissuto della frana che si è abbattuta a metà della scorsa settimana a Chiareggio in Valmalenco. Sono morti i genitori, Gianluca Pasqualone, 45 anni, Silvia Brocca, 41 anni e l'amica di 10 anni Alabama Guizzardi, che era sul fuoristrada. Tutti resiedevano in provincia di Varese.

Il piccolo Leo in gravissime condizioni è stato trasportato e ricoverato nel reparto di Neurochirurgia pediatrica dell'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo: le sue condizioni sono in miglioramento e finora i medici non hanno ancora sciolto la prognosi.


tribunale Sondrio - credit foto GDVIntanto prosegue l'indagine, disposta dalla Procura di Sondrio, con il Pm Stefano Latorre, e i carabinieri del comando provinciale di Sondrio hanno effettuato una serie di accertamenti, mentre è stata eseguita all'obitorio dell'ospedale Civile di Sondrio l'autopsia sulle tre vittime. I primi esiti si conosceranno entro fine mese: è stato comunque chiarito che il decesso della coppia e della piccola Alabama Guizzardi è avvenuto sul colpo alle 17 di mercoledì scorso.

Ultimo aggiornamento: 16/08/2020 17:59:22
POTREBBE INTERESSARTI
Il tempestivo intervento dei carabinieri ha evitato il peggio
Bolzano - Le Pattuglie della Squadra “Volanti” Polizia di Stato sono state chiamate più volte a fronteggiare furti e...
I militari delle Fiamme Gialle altoatesine hanno scoperto nello zaino 115 dosi di cocaina
ULTIME NOTIZIE
Domenica 30 giugno incontro e testimonianze alla presenza di monsignor Sigalini, Anna Maria Catano e Davide Zammattio
I nuovi gestori sono Francesco Cavagnoli e Sara Bianchi: "La nostra proposta nel segno del ritorno alle tradizioni"
Corsi dal lunedì al venerdì, il vicepresidente Manzini: "Puntiamo su progetto inclusivo sportivo, sociale e ambientale"