Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Canal San Bovo: due fungaiole recuperate in Valle Zortei

Canal San Bovo - Intervento per il recupero di due fungaiole in Valle Zortei a Canal San Bovo (Trento). Si è concluso verso le 20.30 un intervento in soccorso di due fungaiole nei boschi della Valle Zortei a una quota di circa 1.400 di altitudine, sopra l'abitato di Canal San Bovo. Le due donne, una di 69 anni di Canal San Bovo e l'altra di 77 anni di Padova, stavano cercando funghi nel bosco quando si sono ritrovate su un pendio molto ripido e impervio, in un'area caratterizzata da numerosi schianti risalenti alla tempesta Vaia del 2018.

Non riuscendo a ritornare sui propri passi hanno chiamato il Numero Unico per le Emergenze 112.


Soccorso Alpino Canal San BovoIl coordinatore dell'Area operativa Trentino orientale del Soccorso Alpino e Speleologico (nella foto) ha chiesto l'intervento di nove operatori della Stazione Caoria che, in collegamento telefonico con le due donne, sono riusciti a capire dove si trovassero e a raggiungerle in circa trenta minuti.


Una volta sul posto, i soccorritori hanno provveduto a imbragare le due fungaiole e a calarle lungo il pendio con le corde per più di 200 metri. Da lì hanno raggiunto il sentiero e con il quad in dotazione alla Stazione le hanno riportate fino alla macchina. Le due donne erano illese; per loro non è stato necessario il ricovero in ospedale.

Ultimo aggiornamento: 03/09/2020 22:17:51
POTREBBE INTERESSARTI
Le decisioni del Questore dopo controlli ed episodi di cronaca
Per verosimili motivi di gelosia: moldavo 48enne arrestato dai carabinieri
Intensificati i controlli dei carabinieri nel capoluogo: il bilancio
Sono Rovereto, Ala, Mezzolombardo, Predazzo e Campodenno
Presenze in aumento e ricavi superiori alle attese: i dati 2023
ULTIME NOTIZIE