Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Tassa di soggiorno nei Comuni dell’Alta Valle Camonica

domenica, 12 maggio 2019

Vezza d’Oglio – Dal 1° giugno scatta la tassa di soggiorno nei Comuni dell’Alta Valle Camonica. L’imposta di soggiorno, istituita dall’Unione dei Comuni dell’Alta Valle per i Comuni di Ponte di Legno, Temù, Vione, Vezza d’Oglio e Incudine, è stata decisa dall’assemblea a fine marzo. L’imposta è istituita al fine di finanziare investimenti ed interventi esclusivamente a favore dell’economia turistica.

L’imposta sarà pagata dai turisti, non residenti nei Comuni dell’Unione, che alloggiano nelle strutture ricettive ubicate nei territori di Ponte di Legno, Temù, Vione, Vezza d’Oglio e Incudine.

Le tariffe: 
- Strutture ricettive alberghiere; alberghi, garnì e residenze turistico alberghiere a 1 o 2 stelle: euro 1,20

- Strutture ricettive alberghiere; alberghi, garnì e residenze turistico alberghiere a 3 stelle o 3 stelle superior: euro 1,50

- Strutture ricettive alberghiere; alberghi, alberghi e residenze turistico alberghiere a 4 stelle – 4 stelle superior – 5 stelle: euro 1,80

- Strutture ricettive non alberghiere: Bed & Breakfast; CAV; Ostelli per la gioventù; Alberghi diffusi, Locande; Foresterie lombarde: euro 1,20

- Strutture ricettive all’aria aperta: campeggi; aree di sosta: euro 1,20

- Agriturismi: euro 1,20

- Rifugi: euro 1,20



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136