Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
w

Ad
Ad
 
Ad


Valtellina, il Cammino Mariano delle Alpi entro la prossima estate sarà realtà

giovedì, 10 giugno 2021

Tirano – Con la recente approvazione del progetto esecutivo, riguardante i lavori di posa segnaletica e delle aree di sosta (la cui conclusione è prevista entro la fine dell’anno od al più tardi la prossima primavera), il Cammino Mariano delle Alpi – tratto occidentale da Piantedo a Tirano, vede la fattiva realizzazione di un progetto che amplia e valorizza l’offerta turistica del territorio provinciale di Sondrio.

Promosso da un partenariato di enti pubblici, istituzioni religiose e associazioni (Provincia di Sondrio, Comune di Tirano, Rettorato della Basilica di Tirano e Associazione CammIkando) il Cammino Mariano delle Alpi, del quale, a settembre 2019, è già stata inaugurata la tappa Teglio –Tirano, diverrà un itinerario spirituale di grande valenza culturale e paesaggistica che si svilupperà lungo i 90 km del tratto Piantedo – Tirano toccando molti dei santuari mariani della Valtellina e convergendo al santuario della Madonna di Tirano, fulcro del Cammino.

Al fine di evitare duplicazioni e ulteriori pressioni sul territorio, il percorso si interseca e si sovrappone spesso con i già esistenti Sentiero del viandante e Via dei terrazzamenti.

Lungo il Cammino, suddiviso in cinque tappe, verranno realizzate una ventina di aree di sosta (talune in corri- spondenza dei Santuari Mariani) dove verranno collocate bacheche descrittive dei luoghi e del contesto religioso dell’area, la segnaletica unidirezionale Piantedo- Tirano con il logo e la colorazione caratteristica del Cammino Mariano oltre alla progressiva chilometrica del percorso.

Il costo complessivo dell’intervento, ammontante ad 270mila euro è coperto dalla Provincia di Sondrio che si avvarrà, per l’affidamento e la direzione dei lavori, della qualificata collaborazione degli uffici della Comunità Montana Valtellina di Sondrio.

A fianco degli interventi infrastrutturali è prevista un’attività di gestione, valorizzazione e promozionale affidata a Valtellina Turismo, che si occuperà della produzione e distribuzione di materiale informativo, della gestione del sito web e dei profili social del percorso, oltre che fungere da soggetto di riferimento per pellegrini o semplici turisti che desiderano conoscere la Valtellina percorrendo sentieri e strade del versante orobico e retico della media e bassa valle.

Come è prassi nei cammini religiosi i pellegrini che percorreranno tutto il percorso ed avranno ricevuto la regolare certificazione delle tappe effettuate, riceveranno all’arrivo il “Testimonium” quale attestato del completamento del percorso di fede.

Sono inoltre in corso di valutazione una serie di servizi da offrire ai pellegrini ed ai fruitori del cammino riguardanti l’ accompagnamento, l’ospitalità presso strutture da convenzionare, i menù del pellegrino ed i trasporti: attività che vedranno la luce la prossima primavera quando il tratto occidentale del Cammino sarà completato e fruibile da tutti in piena sicurezza e tranquillità.

Nel frattempo, continuano le attività di valorizzazione del Cammino a cura del Comune di Tirano in collaborazione con il Consorzio turistico media Valtellina e con il prezioso supporto dell’Associazione cammIKAndo.

Domani venerdì 11 giugno, su iniziativa dell’Associazione, presso il Santuario della Madonna di Tirano verrà presentato “Il libro dei miracoli” a cura del Prof. G. Garbellini e sabato 12 giugno alle ore 8.30 dalla Chiesa di S. Eufemia partirà la prima escursione della stagione lungo gli 11 chilometri della tratta Teglio-Tirano (la partecipazione all’escursione è gratuita con prenotazione obbligatoria su eventbrite.it, info sul sito tirano-mediavaltellina.it).



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136