Ad
a
Ad
Ad


Val di Fassa: intesa sui controlli della Polizia di Stato

venerdì, 1 luglio 2022

Moena – Intesa sui controlli e sorveglianza nelle zone montane. Presso la sede del Centro di Addestramento Alpino della Polizia di Stato di Moena è stato sottoscritto il protocollo di intesa tra la questura di Trento, il Comun General de Fascia, in rappresentanza delle amministrazioni comunali della Val di Fassa (Comuni di Moena, Soraga di Fassa, San Giovanni di Fassa – Sèn Jan, Mazzin di Fassa, Campitello di Fassa e Canazei) e l’Apt della stessa vallata ladina. 

Il protocollo è stato firmato nell’occasione oltre che dal questore di Trento Alberto Francini, dal “Procurador” Giuseppe Detomas e dalla rappresentanza dell’Apt sancisce la collaborazione per la “sorveglianza dei territori di montagna, lungo i sentieri, e nel contesto di rifugi e impianti di risalita dolomitici durante la stagione estiva”. Alla cerimonia erano presenti anche i rappresenti delle varie amministrazioni comunali del territorio interessato. L’esigenza della presenza della Polizia di Stato è da tempo auspicata anche in quei territori montani in quota, che, sempre più spesso, vengono frequentati, con modalità diverse, da numeri consistenti di fruitori. 

Come sancito dallo stesso protocollo e vista la precedente esperienza in altri contesti, “il territorio della Valle di Fassa figura tra le zone turistiche più note d’Italia, come testimoniano gli avvenimenti di rilevanza nazionale ed internazionale che vi si svolgono e richiama moltissimi turisti che affollano i gruppi montuosi, i boschi, i sentieri, le strade forestali, le piste ciclabili e i rifugi di alta montagna”. La questura di Trento, in base all’accordo sottoscritto con le amministrazioni locali, si occuperà di assicurare un particolare servizio di “Controllo del Territorio” avvalendosi di personale in possesso di qualifiche specifiche per l’intervento in montagna, proveniente dal Centro di Addestramento Alpino della Polizia di Stato di Moena (Trento). Per favorire gli spostamenti nei particolari territori ove possibile, verranno prevalentemente utilizzate biciclette E-Bike con colori istituzionali.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136