Ad

w

Ad
Ad


Dissesto idrogeologico: dalla Regione 31mila euro a Ponte di Legno e 20mila a Temù

mercoledì, 13 ottobre 2021

Ponte di Legno – Sono stati assegnati 31mila euro al Comune di Ponte di Legno (Brescia) e 19.887 euro al Comune di Temù (Brescia) da Regione Lombardia per interventi legati alle emergenze. Il Pirellone ha stabilito di riconoscere importanti contributi ai comuni che a causa degli eventi calamitosi nel 2020 sono intervenuti nell’emergenza.

Complessivamente sono stati stanziati un milione 251 mila euro. Otto quelli bresciani che verranno risarciti a titolo di contributo per il ristoro delle spese di prima emergenza sostenute appunto per far fronte agli eventi calamitosi tra giugno e settembre 2020. Nello specifico a Castegnato verranno erogati 19.910 a Gussago, 15.925 a Montichiari, 4.692 a Montirone, 25mila a Ospitaletto, 31mila a Ponte di Legno,  25mila a Puegnago sul Garda, 19.887 a Temù.

Il consigliere regionale bresciano Francesca Ceruti, membro della Commissione Ambiente e Protezione civile del Pirellone, sottolinea: “Negli ultimi anni il clima sta subendo importanti e preoccupanti cambiamenti. Le diverse strategie messe in campo per prevenire disastri e per intervenire nell’emergenza dimostrano l’attenzione di Regione Lombardia su rischi concreti che spesso si concretizzano in danni ingenti per i territori e per la popolazione”.

“L’importante contributo dimostra la capacità della Giunta regionale di ascolto dei territori e concretezza nel mettere in campo azioni utili alla risoluzione dei problemi”, conclude Ceruti.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136