Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


A Folgarida le verifiche dello «Slalom Val di Sole», Strada Statale 239 chiusa per le gare

sabato, 7 settembre 2019

Folgarida – Sarà al solito il rito delle verifiche tecniche e sportive a dare il via alla due giorni dello «Slalom Val di Sole», in programma oggi e domani fra Dimaro e Folgarida. Le condizioni meteo sfavorevoli, che non abbandoneranno il territorio fino a lunedì, e con le quali il mondo dei motori è abituato a convivere, non cambieranno l’agenda degli organizzatori, semmai renderanno ancora più fragili le gerarchie fra le vetture e i piloti, creando un’incognita e un motivo di interesse in più con i quali fare i conti. Sul fondo bagnato le abilità di guida giocano un ruolo ancora più determinante e questo contribuirà ad aggiungere pepe alla competizione.

Fra i 70 iscritti spiccano i nomi di Alessandro Zanoni (Gloria C8), il favorito numero uno, Thomas Pedrini (Radical Prosport), Markus Gasser (Radical SR4), Ronny Marchegger (Gloria C8), Daniele Trentini (Gloria Suzuki 065), Daniele Cristofaro (Formula Arcobaleno), Roman Gurschler (Fiat 500 Hayabusa), Enrico Zandonà (Fiat 500 Procar) e Werner Stocker (Fiat 850 Kawasaki). Cinque sono le vetture del gruppo E1, sei quelle inserite nel gruppo S, fra le quali spiccano la Volkswagen Golf di Matteo Togn e la Renault 5 Gt turbo di Cristian Grimaldi, 14 nel gruppo A, fra le quali la Mitsubishi Lancer Evo di Rudi Bicciato, la Bmw M3 di Kevin Lechner, la Citroen Saxo di Alfonso Dalsass e la Peugeot 106 di Roberto Zadra, ben 21 nel gruppo N, dove spiccano la Bmw M3 di Dennys Adami e la Citroen Saxo di Christian Manzoni.

Lungo l’elenco delle auto che precederanno i concorrenti. Sfileranno, innanzitutto, tre vetture elettriche, poi sarà la volta, prima della sessione di prove e prima della seconda manche, delle 27 Porsche provenienti dalla Scandinavia, che hanno raggiunto anche quest’anno la Val di Sole per l’undicesimo raduno del «Porsche Club Alpetur di Svezia, Norvegia e Danimarca», infine toccherà agli apripista Fabrizio Ferrari (Peugeot 207) e Christian Merli, fresco vincitore del titolo europeo in salita, che testerà una Westfield XTR2.

Il programma si aprirà oggi pomeriggio con le verifiche (dalle 16 alle 18.30) e proseguirà con la festa organizzata alla Birreria Stal di Pellizzano. Domenica le prove prenderanno il via 10.30, alle quali seguiranno le tre manche di gara. Va ricordato che la strada statale 239 resterà chiusa fra gli abitati di Dimaro e di Folgarida dalle ore 10.30 alle ore 18, ma gli organizzatori si sono riservati la possibilità di decidere aperture straordinarie durante la gara.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136