Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Basket, EuroCup: passo falso di Trento a Las Palmas, festa Gran Canaria

venerdì, 13 novembre 2020

Las Palmas – La Dolomiti Energia Trentino gioca con ogni stilla di energia e orgoglio ma incappa nella prima sconfitta della sua stagione in 7DAYS EuroCup: i bianconeri cedono 71-61 all’Herbalife Gran Canaria nel recupero del Round 5 di coppa, rimanendo comunque in vetta al gruppo D con un bilancio di 6 vittorie e una sconfitta. Foto @Montigiani – Aquila Basket Trento.

aquila basket trento montigianiOrfana di Pascolo, Mezzanotte e Williams (problema al bicipite femorale della gamba sinistra), reduce da un viaggio infinito dopo aver giocato appena 48 ore prima a Patrasso in Grecia e già sicura della matematica qualificazione alle Top 16, l’Aquila gioca una partita di enorme dignità e applicazione, restando in scia degli spagnoli per tutti i 40’.

In una serata di grande difficoltà offensiva di squadra, buone prestazioni per un ottimo Luke Maye da 14 punti e 14 rimbalzi; in doppia cifra a referto anche Gary Browne (14 punti e cinque rimbalzi), sotto canestro con le rotazioni ridotte al minimo tanta sostanza anche di Max Ladurner (nove punti e sette rimbalzi in 30’ di gioco).

La cronaca | I bianconeri partono contratti, sbagliano i primi otto tentativi del quarto e dopo cinque minuti scivolano sotto 10-3: dopo il primo timeout della partita però Trento reagisce affidandosi all’estro di Luke Maye e alla solidità difensiva del quintetto aquilotto, che limita uno dei migliori attacchi della competizione e impatta la partita a quota 17 dopo i primi 10’.

Nel secondo quarto prosegue il sostanziale equilibrio dell’avvio di match: l’Aquila sbaglia tanto intorno al ferro, ma non cede di un millimetro di fronte ad una big della competizione. Ladurner e Martin si fanno sentire a rimbalzo d’attacco, Browne trova un paio di invenzioni delle sue ma Trento arriva all’intervallo lungo con un eloquente 9/38 al tiro dal campo. Il merito di capitan Forray e compagni però è di rimanere sempre in partita nonostante i tanti errori: dopo 20’ di gioco il tabellone recita 33-29.

Gran Canaria si ripresenta in campo con due grandi triple, ma anche sotto di 10 i bianconeri non si lasciano abbattere dalle difficoltà: Maye continua la sua straripante partita a tutto campo fra canestri e rimbalzi, i guizzi di Sanders e Ladurner riportano l’Aquila a meno quattro. In attacco però i bianconeri continuano a fare enorme fatica, così nonostante il grande sforzo difensivo i primi tre quarti vanno in archivio sul 48-41 per gli spagnoli.

Browne sale di colpi e riporta i suoi a meno due (55-53 a sei minuti dalla fine), Gran Canaria pesca il jolly con una tripla di tabella di Dimsa che di fatto da il “la” al parziale decisivo dei padroni di casa: l’Aquila al settimo turno incappa nella prima sconfitta stagionale in coppa.

Herbalife Gran Canaria 71

Dolomiti Energia Trentino 61

(17-17, 33-29; 48-41)

HERBALIFE GRAN CANARIA: Wiley 3, Balcerowski, Montero ne, Ferrari 6, Okoye 3, Albicy 2, Dimsa 19, Shurna 17, Santana 6, Diop 9, Burianadze ne, Costello 6. Coach Fisac.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Martin 6 (3/13), Conti 1 (0/5, 0/1), Browne 14 (4/12, 0/1), Forray 5 (2/5, 0/2),  Sanders 3 (1/4, 0/6), Morgan 9 (2/7 da tre), Ladurner 9 (4/10), Lechthaler ne, Maye 14 (5/9, 1/4). Coach Brienza.

Le parole di coach Nicola Brienza | «Faccio i complimenti a Gran Canaria per la vittoria, ma sono molto contento per i miei ragazzi: abbiamo fatto una bella partita, c’è stata la giusta mentalità che ci ha permesso di andare oltre alle oggettive difficoltà che abbiamo avuto tra le assenze e le fatiche del viaggio. Abbiamo avuto un buon impatto difensivo, peccato per qualche canestro facile lasciato per strada che avrebbe potuto darci qualche chance in più nel finale, ma per come siamo arrivati a questa partita non posso che essere soddisfatto di come l’abbiamo interpretata. Molto bene anche l’impatto di Luca Conti e Max Ladurner, che al netto di qualche errore hanno giocato una partita “vera” e di grande solidità. Ora testa a Brescia per l’importante match contro la Germani di domenica sera».

La prossima |  La lunga settimana di trasferte dei bianconeri non è ancora finita, visto che la Dolomiti Energia domenica sera gioca a Brescia nel posticipo dell’ottavo turno di campionato, in programma alle ore 20.45 con diretta RAI Sport.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136