Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


L’Adamello Ultra Trail chiude la stagione estiva, Michele Bertolini: “Ottima estate, novità per l’inverno”

giovedì, 19 settembre 2019

Ponte di Legno – Una stagione estiva positiva con l’ultimo atto che andrà in scena da domani a domenica con la gara Adamello Ultra Trail tra i luoghi storici della Prima Guerra mondiale e che vedrà tra Vezza d’Oglio e Ponte di Legno (Brescia), con passaggio dei runners dal Passo Tonale. Abbiamo tracciato un bilancio dell’estate 2019 e chiesto anticipazioni su quella invernale al consigliere delegato del Consorzio PontediLegno-Tonale, Michele Bertolini (nel video).

La stagione estiva si sta concludendo, quali sono stati i risultati?

“Ottima. I numeri sono davvero positivi con un incremento di presenze in tutte le località del Comprensorio e passaggi importanti anche sugli impianti di risalita, trainati soprattutto dal “bike” che sta avendo uno sviluppo ben oltre le aspettative. Inoltre tutti gli eventi organizzati durante il periodo estivo hanno fatto da grande richiamo e questo grazie anche al sostegno e alla promozione del Consorzio”.

L’ultimo evento estivo è in programma nel prossimo weekend?

Adamello ultra trial 1“Chiudiamo alla grande con l’Adamello Ultra Trail, a cui saranno affiancate la “Trail”, la “Trentatrial” e la “Slow Trail“, quest’ultima una novità assoluta: si tratta di 20 chilometri di camminata non agonistica dedicata agli appassionati di montagna. Domani da Vezza d’Oglio è in programma la partenza della “vera” Ultra Trail, la gara più massacrante con un percorso di 170 chilometri e oltre 11.500 metri di dislivello dove i runners percorreranno sentieri dei parchi Adamello e Stelvio, camminamenti della Grande Guerra e i passi al confine tra Lombardia e Trentino. Le altre gare sarà meno massacranti, ma hanno anche loro un grande fascino perché gli itinerari prevedono l’attraversamento di luoghi storici della Prima Guerra mondiale”.

Da lunedì guarderete alla stagione invernale?

“Già dalle scorse settimane ci stiamo lavorando. Per quanto riguarda gli impianti il periodo estivo è stato dedicato anche alla manutenzione delle attrezzature e impianti di innevamento programmato, così da essere pronti ai primi freddi di novembre a partire con la preparazione delle piste e aprire con anticipo la stagione dello sci. Al ghiacciaio Presena sono stati tolti i teli geotessili e siamo riusciti a mantenere un buona parte del ghiacciaio che ci consentirà con una nevicata importante di aprire le piste.

teatro igloo arenaE per quanto riguarda gli eventi top dell’inverno?

“E’ già pronta la seconda edizione di Ice Music, il festival della musica che ha riscosso un grande successo lo scorso anno e che riproporremo nella prossima stagione con 56 concerti nell’igloo sul ghiacciaio Presena con 200 posti a sedere. Inoltre sarà creato un percorso con statue di ghiaccio, infine durante la stagione avremo nomi altisonanti del pop italiano. Altre proposte arricchiranno l’intera stagione da dicembre ad aprile 2020″.

VIDEO



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136