Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Valtellina: due paesi in lutto per la morte di Adelio e Ivan

sabato, 4 luglio 2020

Castione Andevenno – Due paesi valtellinesi in lutto per il decesso di Adelio Pisnoli, 72 anni, di Novate Mezzola (Sondrio) e Ivan Negri, 40 anni, di Castione Andevenno (Sondrio).

sagfIl primo è stato ritrovato privo di vita da un escursionista che ha lanciato l’allarme ed è stato recuperato dal Sagf (Soccorso alpino guardia di finanza), con l’equipe medica del 118 che ha constatato il decesso e successivamente è stato autorizzato dalla Procura il trasferimento della salma all’obitorio dell’ospedale di Chiavenna. All’origine del decesso potrebbe essere stato un malore. Adelio Pisnoli era conosciutissimo a Novate Mezzola per le attività in paese, soprattutto nell’allestimento del presepe natalizio. In tanti hanno manifestato vicinanza alla moglie Daniela e ai familiari.

La seconda vittima in montagna è Ivan Negri, 40 anni, di Castione Andevenno, che ha perso la vita mentre percorreva un sentiero in località Prati Maslino, a circa 800 metri di quota, nel territorio comunale di Berbenno di Valtellina. Ivan Negri sarebbe stato colpito da un improvviso malore e sarebbe scivolato in un dirupo morendo sul colpo. Il recupero della salma è stato effettuato dal Soccorso alpino della VII delegazione e dalla Guardia di Finanza di Sondrio e i rilievi sono stati effettuati dai carabinieri di Berbenno.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136