Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Trento, due denunciati per ricettazione di una bicicletta

giovedì, 4 giugno 2020

Trento – Due denunciati per ricettazione di una bicicletta a Trento. Agenti della Polizia locale sono stati inviati in via Brescia  in quanto era presente sul posto un cittadino che aveva rinvenuto la propria bicicletta precedentemente oggetto di furto. Mentre si portavano sul posto venivano informati che erano arrivate due persone che avevano aperto il lucchetto con il quale era legata la bici, legando anche un’altra bicicletta alla medesima transenna con il medesimo lucchetto. Venivano avvisati anche che una delle due persone aveva messo le chiavi del lucchetto in tasca e che i due si stavano allontanando dalla zona.

trentoGiunti sul posto identificavamo chi li aveva chiamati: costui indicava i due soggetti e riferiva in precedenza aver aperto il lucchetto con il quale era legata la sua bicicletta ad una transenna.

I due soggetti, alla vista degli agenti, si allontanavano in maniera tranquilla ma alla richiesta di documenti riferivano di essere cittadini extracomunitari al momento privi di documenti di identificazione al seguito; riferivano altresì di non avere residenza anagrafica sul territorio nazionale e che erano ospitati in una struttura di accoglienza. Identificati i soggetti risultavano uno cittadino albanese e l’altro marocchino.

Gli agenti procedevano a perquisirli. La perquisizione del cittadino marocchino dava esito positivo in quanto dalla tasca destra dei pantaloni, il soggetto traeva un portachiavi e delle chiavi. I due soggetti venivano quindi accompagnati presso la locale Questura ove il personale di polizia scientifica procedeva con le necessarie operazioni foto – dattiloscopiche tramite le quali si addiveniva alla loro completa identificazione. Gli agenti raccoglievano la denuncia del furto della bicicletta. A carico dei due si procedeva penalmente: venivano deferiti in stato di libertà per ricettazione.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136