Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Spaccio a Trento, i carabinieri arrestano 21enne

giovedì, 28 maggio 2020

Trento – Anche minorenni coinvolti nello spaccio di droga a Trento, arrestato 21enne dai carabinieri della Compagnia del capoluogo: interrotta un’attività di spaccio che dal giugno dell’anno scorso, si è protratta sino a questi giorni. Il 21enne è stato ristretto agli arresti domiciliari.

carabinieri trentoL’operazione, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trento e condotta dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, ha portato a individuare un ragazzo trentino, che era solito detenere e cedere, anche a minorenni, dosi di sostanza stupefacente ed era già stato notato nel contesto di precedenti investigazioni, concluse lo scorso gennaio, con l’esecuzione di 4 provvedimenti cautelari di collocamento in comunità per altrettanti ragazzi, emesse dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale per i Minorenni di Trento.

Da quella indagine, diretta dalla Procura dei Minorenni, è scaturito questo secondo accertamento, che ha consentito di stabilire inequivocabilmente le responsabilità dell’arrestato nel detenere e spacciare marijuana, anche a minorenni, a quali dava appuntamento anche nel centro storico di Trento.

Le investigazioni sono state condotte con i metodi classici,  attraverso una serie di delicati servizi di osservazione e pedinamento, anche in pieno centro, poiché il ragazzo, per non essere individuato, era solito cambiare continuamente le aree di incontro, evitando di ripetere luoghi e orari degli appuntamenti, celando peraltro lo stupefacente in nascondigli sempre diversi, nel tentativo di scegliere siti di difficile individuazione e anche difficilmente immaginabili, quali autovetture abbandonate o garage di terzi.

Comunque, i militari sono riusciti a cristallizzare elementi per numerose cessioni di stupefacente ai suoi clienti, che sono stati puntualmente segnalati al locale Commissariato di Governo, quali assuntori. Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati circa 350 grammi di marijuana.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136