Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Riva del Garda, 48enne arrestato dalla Polizia con 200 grammi di cocaina

sabato, 13 giugno 2020

Riva del Garda – Continuano con importanti risultati i controlli contro lo spaccio di sostanze stupefacenti voluti dal Questore Cracovia. Arrestato un italiano con circa 200 grammi di cocaina.

poliziaIeri sera la Squadra Volante del Commissariato di Riva del Garda nel corso delle attività di contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti ha arrestato un cittadino italiano V. G. del 1972, residente in trentino con circa 200 grammi di stupefacente.

Il personale del Commissariato verso le 22.40, in centro a Riva del Garda, fermava un uomo in sella ad un ciclomotore che alla vista degli Agenti cercava di dileguarsi in una via laterale. Una volta bloccato, vista l’ora, visto che la persona era già nota ed infine le modalità del tentativo di fuga, V.G. veniva sottoposto a perquisizione personale, nel corso della quale veniva trovato in possesso di circa 160 grammi di cocaina ed alcuni grammi di eroina. Ne seguiva la perquisizione presso l’abitazione, durante la quale venivano rinvenuti, ulteriori, 20 grammi di cocaina, bilancini di precisione, sostanze da taglio e denaro contante.

Al termine degli atti, viste le modalità di conservazione della sostanza stupefacente l’uomo veniva dichiarato in stato d’arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Veniva, inoltre, indagato per guida senza patente. Il mezzo, infine, già sottoposto a fermo amministrativo veniva sequestrato.

Le attività di prevenzione, rese più incisive, dal Questore Cracovia – commenta il Dirigente del Commissariato di Riva del Garda Salvatore Ascione – sono fondamentali per il controllo del territorio e per il contrasto a tutte le attività criminali ed in particolari a quelle relative allo spaccio di sostanze stupefacenti, particolarmente pericolose come la cocaina, destinata come è facile intuire dall’ultimo sequestro e conseguente arresto, che si somma a quello di alcuni giorni orsono, al mercato del weekend, verso il quale è forte l’attenzione della Polizia di Stato“.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136