Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Polizia Stradale, controlli e denunce nel weekend in Alto Adige

lunedì, 22 giugno 2020

Bolzano - Prosegue l’attività di controllo della Polizia Stradale sulle principali arterie del territorio provinciale per contrastare le condotte irrispettose del Codice della strada.

questura polizia bolzanoDall’attività di vigilanza garantita dalla Sezione di Bolzano, scaturiva il ritiro di tre patenti per guida sotto l’influenza di alcol. Le tre persone a cui veniva ritirata la patente di guida sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria per il reato di guida sotto l’influenza di alcol. Oltre alle sanzioni penali previste, rischiano la sospensione della patente di guida fino a un anno.

In uno dei tre casi, si trattava addirittura di un giovane neopatentato, che veniva fermato per un eccesso dei limiti di velocità di oltre i 40 km/h rispetto al consentito, accertato sul tratto stradale Superstrada Merano-Bolzano grazie all’utilizzo dell’apparecchio “Telelaser”. Nel dettaglio, il giovane viaggiava ad una velocità di ben 152 km/h, quando il limite massimo consentito sul tratto indicato è di 90 km/h.

Veniva altresì fermata un’altra persona, che viaggiava a 145 km/h, alla quale veniva contestato, oltre all’eccesso dei limiti di velocità, anche il temporaneo mancato possesso del documento di guida.

Nella giornata di sabato, l’attività di vigilanza stradale svoltasi sul Passo della Mendola per prevenire e arrestare le condotte dei motociclisti “indisciplinati”, consentiva di contestare cinque violazioni del Codice della Strada, tra cui eccessi di velocità e inosservanza della segnaletica orizzontale. L’attività proseguirà senza sosta nelle prossime settimane, in vista dell’aumento del volume di traffico ordinario e turistico.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136