Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Folgaria, il sindaco ricorda Stefano Buzzi morto durante un’escursione

domenica, 10 maggio 2020

Folgaria -  A Folgaria (Trento) è il giorno del cordoglio, dei ricordi di Stefano Buzzi, il 57enne morto mentre stava cercando il suo cane, un pastore tedesco. E’ caduto in un dirupo ed è morto sul colpo secondo le prime ricostruzioni. Tanti i messagi di amici e conoscenti. Il sindaco di Folgaria Michael Rech lo ricorda così: “Non si è mai abbastanza pronti per situazioni come questa, quando arriva la comunicazione che Stefano è stato ritrovato ma senza vita. Stefano era una persona a volte inquieta, non convenzionale, ma di grande sensibilità, sempre gentile e dalla parola facile con tutti. Ieri il suo cane, dopo averlo ritrovato, cercava ansiosamente il suo padrone….avevano un rapporto speciale, quasi umano. Le forze di soccorso hanno lavorato senza sosta ma non è bastato”.

soccorso alpino cnsasStefano Buzzi, 57 anni, non aveva fatto rientro a casa dopo un’escursione – la prima dopo il lockdown – con il suo cane. Sono scattate le ricerche e gli uomini del Soccorso Alpino e Speleologico Trentino l’hanno ritrovato ieri sera alla base di un salto di roccia nei boschi attorno a passo Sommo. Fatale per lui una scivolata che lo ha fatto precipitare per decine di metri in uno strapiombo, dopo essere uscito per cercare il suo cane che si era allontanato. La salma è stata recuperata dall’elicottero e portata alla camera mortuaria della casa di riposo di Folgaria.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136