Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Chiavenna, rapina donna: 21enne arrestato dai carabinieri

mercoledì, 7 ottobre 2020

Chiavenna – Rapina aggravata ad una donna in pieno centro a Chiavenna (Sondrio) nel pomeriggio di ieri: subito indentificato ed arrestato l’autore.

chiavennaSono le prime ore del pomeriggio quando un’86enne di Chiavenna, mentre sta passeggiando, viene avvicinata da un giovane che la strattona per rubarle la borsa che porta a tracolla. La signora cade a terra e l’aggressore, per impossessarsi della borsa, non esita a trascinare la vittima mentre è a terra. Le urla dell’anziana attirano l’attenzione di alcuni passanti che avvisano i carabinieri della locale Compagnia che subito si mettono sulle tracce del rapinatore.

Grazie ai costanti controlli effettuai sul territorio, alla prontezza dell’intervento e ad intuito investigativo, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, della Stazione di Chiavenna e della Stazione di Villa di Chiavenna, stringono rapidamente il cerchio attorno ad alcuni sospetti, sulla base anche delle testimonianza dei passanti. Tra questi vi è un 21enne di Chiavenna che poco prima della rapina era stato fermato e controllato dai militari proprio nella zona dove si è verificata la rapina.

Sottoposto a perquisizione, viene trovato in possesso della refurtiva. Scattano così le manette ai polsi del pregiudicato che, dopo l’avviso al Pubblico Ministero Stefano Latorre e le formalità di rito, viene ristretto presso il carcere di Sondrio con l’accusa di rapina aggravata. La refurtiva – alcune decine di euro, effetti personali ed un cellulare – viene restituita alla legittima proprietaria che, a seguito dell’aggressione riporterà diversi traumi giudicati guaribili in 20 giorni.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136