Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Cercatore di funghi muore a Rasura, è la quinta vittima in Valtellina

mercoledì, 16 settembre 2020

Rasura – Quinta vittima in montagna in poche settimane: Adriano Libera è stato ritrovato nella serata di ieri privo di vita nella località Ciani di Rasura (Sondrio). Il 49enne era uscito per la ricerca di funghi e non ha fatto ritorno per l’ora di cena. Sono così scattate le ricerche, con gli uomini del Soccorso Alpino della Delegazione di Valtellina e Valchiavenna, i militari del Sagf della Guardia di Finanza di Sondrio  che -  anche attraverso il segnale del suo telefonino – l’hanno localizzato in fondo a un dirupo in località Ciani di Rasura. La salma è stata ricomposta e trasportata all’obitorio dell’ospedale di Sondrio. Grande cordoglio a Forcola, dove il 49enne viveva con la famiglia e a Talamona dove lavorava in una delle storiche aziende valtellinesi.

Intervento notturno - Soccorso AlpinoSono cinque le vittime dall’inizio della stagione di raccolta funghi: sempre a Rasura l’altro ieri è morta Caterina Pezzini, 71 anni, finita in un dirupo sempre mentre cercava funghi, mentre domenica ad Aprica era morto Giovanni Bonfanti, 74 anni, di Merate. Le altre due vittime nei boschi valtellinesi erano avvenuti nel mese di agosto.

L’invito da parte del Soccorso Alpino è di prestare grande attenzione, soprattutto nelle zone esposte a nord o con un fondo umido che nasconde sempre delle insidie oltre a boschi impervi dove occorre sempre prestare precauzione.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136