Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Blitz anti-droga, due arresti a Badia

giovedì, 29 ottobre 2020

Brunico – I militari del Nucleo Operativo Radiomobile di Brunico, unitamente ai colleghi della Stazione i Badia e con il prezioso supporto del nucleo cinofili di Laives, hanno arrestato a Badia due persone per possesso di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

carabinieri badiaLa brillante attività si è svolta nel corso di poche ma intense ore nel corso del pomeriggio di ieri. Durante un posto di controllo congiunto fra i militari dell’aliquota operativa della Compagnia carabinieri di Brunico e quelli della Stazione Carabinieri di Badia (Bolzano), supportati dal Nucleo Cinofili di Laives (Bolzano), i Carabinieri hanno proceduto ad effettuare accertamenti più approfonditi nei confronti degli occupanti di un’autovettura che era stata fermata poco prima. Insospettiti dall’atteggiamento particolarmente nervoso della donna, e dopo aver verificato che la stessa era gravata da precedenti proprio in materia di stupefacenti, i Carabinieri hanno deciso di procedere alla perquisizione dell’auto. Ed è stato proprio durante la perquisizione del veicolo che i sospetti dei Carabinieri sono stati confermati. Nell’auto c’erano ben 200 grammi di marijuana e 5 grammi di cocaina. E’ scattata quindi la perquisizione domiciliare che ha consentito ai militari dell’Arma di trovare un altro ingente quantitativo di stupefacenti. Altri 500 grammi di marijuana e 40 grammi di cocaina oltre a bilancini di precisione e più di 2000 euro in contanti, verosimilmente provento dell’attività di spaccio.

Considerato l’ingente quantitativo di stupefacente, i Carabinieri hanno proceduto all’arresto dei due soggetti, che ora si trovano agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Bolzano. Tutta la droga sequestrata è stata inviata a Laives al Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti dei Carabinieri, per le analisi di laboratorio.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136