Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


52enne arrestato e minorenne denunciato dai carabinieri di Borgo Valsugana

venerdì, 6 novembre 2020

Borgo Valsugana – I militari della Compagnia Carabinieri di Borgo Valsugana, impegnati nel controllo del territorio, hanno tratto in arresto una persona su ordine di carcerazione, denunciandone una seconda per ricettazione.

Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri della Stazione di Pergine Valsugana hanno rintracciato e arrestato 52enne italiano, per cumulo di pene. L’uomo, in passato, si era reso responsabile di vari reati nell’ambito della Valsugana tra cui resistenza a Pubblico Ufficiale, danneggiamento aggravato e lesioni personali.

carabinieri large trentinoPiù volte tratto in arresto dai Militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Borgo Valsugana, lo stesso era stato condannato, ma ad oggi deve ancora scontare una pena residua e avendolo – peraltro – colto in stato di manifesta ubriachezza lo hanno ulteriormente sanzionato, anche per quest’ultima violazione.

Nella stessa giornata i Carabinieri della Stazione di Pergine hanno denunciato in stato di libertà un 14enne per ricettazione. Il minorenne, purtroppo già con pregresse vicissitudini giudiziarie, è stato colto mentre si aggirava nel centro di Pergine, a bordo di uno scooter, rubato a Civezzano, nel luglio scorso. Il giovane, per sviare maldestramente gli accertamenti, aveva montato sul ciclomotore una targa, asportata in agosto a Trento, mentre per scongiurarne il riconoscimento da parte del proprietario, lo aveva riverniciato, mutando il colore. Ma l’andatura sospetta alla vista della pattuglia e il comportamento nervoso nel corso del controllo, hanno indotto i carabinieri a approfondire le verifiche e al termine degli accertamenti, a denunciarlo alla Procura dei Minori di Trento, restituendo il mezzo al legittimo proprietario.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136