Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Trento: mozione del gruppo consiliare PATT sulla formazione degli operatori nel settore delle pulizie

venerdì, 1 maggio 2020

Trento – Mozione del gruppo PATT, con primo firmatario Ugo Rossi, sulla ripresa attività economiche e gli interventi formativi specifici rivolti a operatori del settore delle pulizie. Secondo Ugo Rossi (nella foto) “saranno decisive le sanificazioni: la PAT si attivi per organizzare e promuovere modalità e corsi di formazione”.

Consiglio PATT Rossi“L’emergenza epidemiologica che gradualmente il Trentino si sta lasciando alle spalle avrà ricadute importanti non solo dal punto di vista economico, ma anche sulle modalità di svolgimento delle mansioni lavorative e di funzionamento delle strutture ricettive.

Infatti, all’interno di tutti i luoghi di lavoro il contenimento del virus impone severe misure di carattere sanitario, che vanno dall’uso di strumenti di protezione individuale alla sanificazione periodica degli ambienti all’interno dei quali si svolge la prestazione lavorativa. In data 14 marzo il Governo e le parti sociali hanno redatto un “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”, tale documento è stato integrato lo scorso 24 aprile.
Analoghe misure verranno introdotte altresì all’interno delle strutture ricettive, per le quali sarà molto importante garantire ed eventualmente certificare elevati standard di accuratezza delle operazioni di sanificazione.
La Provincia deve sostenere i datori di lavoro delle attività produttive e gli operatori turistici, offrendo percorsi formativi in grado di far apprendere al personale quegli accorgimenti necessari per ridurre il rischio di contagio. Questo tipo di attività andrà a favore dei lavoratori, ai quali è necessario garantire sicurezza, ma anche a favore degli operatori turistici.
Tutto ciò premesso,

il Consiglio della Provincia autonoma di Trento impegna la Giunta:

1. ad organizzare interventi formativi rivolti al personale che opera nel settore delle pulizie, in collaborazione con l’Azienda provinciale per i Servizi Sanitari e con gli altri enti funzionali della Provincia, volti all’apprendimento degli standard per la sanificazione degli ambienti di lavoro e dei luoghi di soggiorno, con il rilascio di un attestato di frequenza;

2. a promuovere la stesura di un protocollo sanitario per la sanificazione periodica degli ambienti di lavoro e delle singole unità delle strutture ricettive, mediante il coinvolgimento dei soggetti di cui al punto precedente e delle organizzazioni rappresentative dei datori di lavoro”, consiglieri provinciali Ugo Rossi, Michele Dallapiccola e Paola Demagri.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136