Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


L’Unione dei Comuni Civiltà delle Pietre della Media Valle Camonica scrive ai cittadini: “Non abbandonate i rifiuti”

giovedì, 15 ottobre 2020

Ono San Pietro – Sanzionati i cittadini che hanno abbandonato i rifiuti per strada o vicino a sentieri. La Polizia locale dell’Unione dei Comuni Civiltà delle Pietre della Media Valle Camonica ha trovato nei sacchi, lasciati in giro nei paesi carta, plastica, indifferenziato, vetro, alluminio e indumenti e in alcuni casi – grazie a delle tracce lasciate – sono riusciti a risalire a chi ha abbandonato i rifiuti.

rifiuti 1

Le Amministrazioni di Capo di Ponte, Cerveno, Losine ed Ono San Pietro hanno scritto una lettera ai cittadini. ecco il testo: ”Gentili Cittadini, vi rendiamo noto che la Polizia locale nell’ambito della sua attività di vigilanza ha recentemente comminato sanzioni ad alcuni residenti per abbandono di rifiuti.

I residenti in questione, pur già contribuenti con regolare avviso di pagamento TARIP, hanno preferito abbandonare i rifiuti sul territorio anziché conferire negli appositi contenitori in dotazione. Nei sacchi rinvenuti sono stati trovati carta, plastica, indifferenziato, vetro, alluminio, indumenti. Tutti rifiuti che possono e devono essere differenziati!

Pare inoltre diffusa la deplorevole abitudine di bruciare i rifiuti, in spazi all’aperto o nelle stufe di casa, causando inquinamento ambientale con indubbio danno alla salute pubblica. Pertanto, nell’ottica di un progressivo miglioramento della raccolta differenziata e per combattere i fenomeni di abbandono di rifiuti sul territorio comunale, si vuole sensibilizzare ancora una volta la popolazione a voler contribuire collettivamente a tale sforzo.

Non vanifichiamo i comportamenti virtuosi per qualche atto di grande vandalismo ed incuria dovuto non soltanto alla mancanza di sensibilità ambientale ma anche alla voluta elusione di addebiti del secco indifferenziato. Si chiede a coloro che non hanno ancora ritirato il bidone verde del secco indifferenziato di voler provvedere.

Si avvisa inoltre che un conferimento pari a 0 di indifferenziato da parte di un nucleo famigliare potrebbe essere oggetto di verifica; è di fatto inverosimile un costante e mancato conferimento annuale di tale rifiuto, soprattutto tra i nuclei famigliari più numerosi.

Ricordiamo i principali rifiuti da conferire nel bidone verde: Aghi siringhe, Assorbenti, Barattoli e sacchetti per colle, vernici, solventi, Batuffoli cotone, Bombolette spray vuote, Calze nylon, Cannucce succhi e bibite, Carta chimica e termica (scontrini), Carta formaggi spalmabili, Carta Forno, Carta fotografica, Carta oleata per alimenti, Carta velina per affettati, Cartucce stampante, Ceramica, Cerotti usati, Contenitori a tubetto, Cover ( tablet o cellulari), Dentifricio tubetto,elastici, Deodorante stick per uso personale, Elastici, Figurine, Fogli di plastica, Buste trasparenti, Garze, Giocattoli rotti, Grucce appendiabiti, Guanti in lattice, gomma, lana, pelle, Guarnizioni, Imballaggi con evidenti residui del contenuto, Lampadine normali (a incandescenza) Lenti usa e getta, Lenti occhiali, Lettiere di cani e gatti, Mascherine chirurgiche, Mozziconi sigarette spenti, Nastri per regali, Plastiche dure non riciclabili (penne o pennarelli), Porcellana, Righelli, Sacchi, aspirapolvere, Sottovasi, Spugne, Termometri, Toner.

Si chiede a tutti i cittadini di prestare la massima attenzione sul conferimento di rifiuti quali mascherine e guanti o altri rifiuti legati all’attuale emergenza sanitaria da Covid-19. Questi rifiuti vanno nel bidone del secco indifferenziato. Vietato disperdere nell’ambiente!!“.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136