Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


L’Adunata nazionale dei Fanti del 2022 si terrà a Trento

mercoledì, 29 gennaio 2020

Trento – L’Adunata dei Fanti del maggio 2022 si terrà a Trento. Presentato il progetto al presidente del Consiglio provinciale di Trento Walter Kaswalder che si è dichiarato soddisfatto.

Il 22 maggio 2022 i Fanti di tutta Italia sfileranno in Trento per la loro Adunata nazionale. Accadde già 28 anni or sono e nuovamente sarà un grande evento, che in realtà occuperà quattro giorni e al quale saranno invitate le massime autorità civili e militari.

Stamane a presentare il progetto – che richiamerà nel capoluogo non meno di 20 mila persone – è giunta a palazzo Trentini una delegazione dell’Associazione nazionale Fanti, accolta dal presidente del Consiglio provinciale, Walter Kaswalder.

C’erano il presidente della sezione di Trento e coordinatore del Triveneto, cavalier Enzo Libardi, il cavaliere Giorgio Job consigliere nazionale dei Fanti, il delegato di Levico cavaliere Umberto Uez, il vicepresidente della Federazione trentina Tarcisio Casagrande, il presidente della sezione della val di Sole Renato Bevilacqua.

Insieme hanno illustrato al presidente Kaswalder gli intendimenti per l’evento del 2022, durante il quale sarà reso solenne omaggio alle centinaia di migliaia di soldati caduti durante la Grande Guerra. I Fanti nel ‘15-’18 furono l’Arma che lasciò sul terreno la quota drammaticamente più grande di vittime.

Libardi oggi ha spiegato che già quest’anno ci sarà un momento importante, annunciato proprio stamane anche al Vescovo di Trento: il 3 ottobre all’Ossario di Rovereto si onorerà il centenario del Milite Ignoto. Il presidente Walter Kaswalder ha accolto con entusiasmo la notizia dell’Adunata 2022, assicurando subito massimo sostegno all’iniziativa.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136