Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Approvata la legge sulla sicurezza del personale sanitario, Tironi (Forza Italia): “Azioni capillari di tutela”

martedì, 30 giugno 2020

Brescia – Approvata la legge regionale sulla sicurezza del personale della sanità, Simona Tironi (Forza Italia): “Telecamere e varchi d’accesso saranno gli strumenti concreti per un intervento capillare”.

Tironi - consigliere regionale - Forza ItaliaDopo l’approvazione in Commissione avvenuta qualche settimana fa, il Consiglio regionale ha dato il via libera definitivo alla legge regionale sulla sicurezza del personale sanitario e sociosanitario. “Le aggressioni in sanità – spiega la Consigliere Simona Tironi di Forza Italia – rappresentano da tempo un problema molto serio che riguarda potenzialmente tutti gli operatori. Sono necessarie azioni capillare su più livelli e la legge regionale è un passo importante in questa direzione. Nel testo si è scelto di valorizzare quanto già esisteva a livello di sistema sanitario regionale e aggiungere elementi nuovi. Le previsioni lombarde si potranno auspicabilmente integrare nei prossimi mesi con quelle nazionali che sono in discussione a Roma e che, come spesso accade, abbiamo anticipato”. ”Per definire in modo puntuale gli strumenti concreti del progetto di legge - prosegue Tironi - abbiamo approvato in Consiglio un Ordine del giorno che impegna la Giunta a valutare interventi strutturali sui varchi d’accesso alle strutture, l’installazione di telecamere e l’ammodernamento degli impianti di videosorveglianza esistenti. Dove necessari, telecamere e varchi d’accesso saranno gli strumenti concreti per un intervento capillare. Il tavolo tecnico istituito senza costi e con i coinvolgimento di medici, veterinari e sistema regionale sarà il motore per il futuro delle legge. Anche su questo tema, Regione Lombardia conferma la vicinanza concreta a tutti gli operatori della sanità anche sul fronte sicurezza”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136