Ad
a
Ad
Ad


Un’altra ondata di caldo, le previsioni meteo

lunedì, 1 agosto 2022

Bolzano – Da oggi 1° agosto le temperature in Alto Adige sono di nuovo in forte aumento, riferisce Dieter Peterlin, dell’Ufficio meteorologia e prevenzione valanghe della Protezione civile “Con temperature intorno ai 35 gradi, l’ondata di caldo colpisce principalmente la conca di Bolzano, le temperature più elevate si verificheranno giovedì e venerdì con picchi sino a 37 gradi e sarà interessata anche la zona di Bressanone”.

L’autorità forestale ha classificato il potenziale di rischio di incendi boschivi nel territorio provinciale al livello di allerta giallo, a Bolzano e dintorni ed in Bassa Atesina il rischio di incendi boschivi è maggiore ed il livello di allerta è quindi arancione.

Raccomandazioni comportamentali importanti: molti liquidi e cibi leggeri

Per superare bene l’ondata di caldo, è importante seguire i consigli di base: mantenersi idratati e mangiare cibi leggeri a orari regolari dei pasti. Rimanere sotto il sole cocente dovrebbe essere evitato e lo sforzo fisico dovrebbe essere evitato durante le ore più calde. Se si viaggia in auto è opportuno avere con sé acqua a sufficienza. Consigli dettagliati su come comportarsi si trovano sul sito dell’Agenzia per la Protezione Civile alla voce: “Cosa fare in caso di ondate di caldo“.

Livello arancione sulla scala in quattro 

La visualizzazione dei livelli di allerta tramite i quattro colori del semaforo consente una rapida panoramica dei fenomeni meteorologici significativi e dei fenomeni naturali. Il potenziale di pericolo a livello arancione indica eventi che riguardano zone limitate, che si verificano in modo violento e improvviso e durano più a lungo, sono possibili danni significativi.

Sempre informati con il Bollettino di allerta del Centro funzionale provinciale

I fenomeni meteorologici e gli eventi naturali in Alto Adige vengono valutati quotidianamente dal Centro funzionale provinciale della Protezione civile e pubblicati come Bollettino di allerta. Le previsioni meteorologiche costituiscono la base per la valutazione della situazione riguardo ai possibili pericoli di eventi naturali.

Il Bollettino sulla situazione di allerta è pubblicato quotidianamente per il giorno corrente e per i tre giorni successivi dal Centro funzionale provinciale e gli utenti possono sottoscrivere un abbonamento.  Sia i decisori che la popolazione dovrebbero essere informati per essere in grado di prepararsi e proteggersi per evitare o limitare il più possibile i danni.

LE PREVISIONI METEO IN ITALIA

La prima settimana di Agosto sarà caratterizzata da una nuova ondata di caldo africano portata dall’anticiclone che giorno dopo giorno si affermerà con sempre più vigore sul nostro Paese. Benché inizi a fare più caldo già da questo Lunedì, le temperature stenteranno a salire sensibilmente in quanto soffieranno venti settentrionali che limiteranno l’escalation. Un’escalation che comincerà a prendere forma da Mercoledì 3 e che culminerà nei giorni tra Giovedì 4 e Domenica 7 Agosto.

Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it avverte che i prossimi sette giorni trascorreranno con condizioni di bel tempo su quasi tutte le regioni. Il sole sarà prevalente e soltanto sulle Alpi del Triveneto, specie sui settori di confine, potranno verificarsi, dal tardo pomeriggio, occasionali brevi rovesci o veloci temporali di calore.

L’avanzata dell’’anticiclone africano sarà graduale, infatti raggiungerà per primo le regioni centrali, quindi quelle settentrionali e infine le meridionali. Così facendo le temperature inizieranno a essere subito roventi al Centro con 35-36°C subito attesi a Firenze, Roma e Terni, successivamente questa misura verrà raggiunta anche al Nord come a Milano, Bologna, Mantova, Padova. Da metà settimana in poi si avrà un ulteriore aumento termico ed ecco quindi arrivare i 38°C a Firenze, Roma, Bologna, Milano, Padova, 39°C a Pavia, Terni, e anche 40°C sulle zone interne della Sardegna. Soltanto al Sud i valori, pur essendo piuttosto caldi, raramente raggiungeranno questa soglia, se non soltanto nelle zone interne della Sicilia (come a Catenanuova, in provincia di Enna).

Questa nuova ed ennesima fiammata africana potrebbe mitigarsi soltanto nel weekend quando l’anticiclone africano potrebbe subire un nuovo attacco dal Nord Europa.

NEL DETTAGLIO

Lunedì 1. Al nord: sole prevalente. Al centro: bel tempo e caldo. Al sud: nubi sui rilievi.

Martedì 2. Al nord: soleggiato e caldo nella norma. Al centro: sole e caldo a tratti intenso. Al sud: soleggiato.

Mercoledì 3. Al nord: sole e caldo in aumento. Al centro: sole e caldo intenso. Al sud: soleggiato, caldo nella norma.

Tendenza. Anticiclone africano sempre più forte, temperature fino a 38-40°C al Centro-Nord



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136