Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Trento, gli interventi per gli impianti sportivi

Accordo Provincia-Comune per finalizzare le opere

Trento - Un milione e mezzo di euro per i nuovi interventi di riqualificazione e ammodernamento dello stadio Briamasco, con l’obiettivo di risolvere nel breve periodo le criticità di allenamento e gioco della prima squadra del Calcio Trento e delle giovanili (maschili e femminili).
Attraverso una serie di adeguamenti, come la sostituzione del campo in erba con un’idonea copertura in erba sintetica, la realizzazione di una struttura coperta di allenamento a servizio delle squadre e di un’area riservata alle tattiche di gioco. È uno dei punti principali del nuovo accordo tra Provincia autonoma di Trento e Comune capoluogo in materia di impianti sportivi, con cui sostanzialmente si aggiorna l’intesa siglata una decina di anni fa per il progetto originario della “Casa dello sport”, poi successivamente modificata, e gli altri interventi nello stesso ambito in città. Lo schema dell’atto aggiuntivo all’intesa, che verrà sottoposto alla firma delle parti, è stato oggi preadottato dalla Giunta provinciale su proposta del presidente Maurizio Fugatti e della vicepresidente e assessore allo sport Francesca Gerosa. Nel documento sono inoltre incluse le opere di ammodernamento previste per il PalaTrento (oggi T quotidiano Arena), a servizio delle due squadre cittadine di pallavolo e basket, e la nuova piscina olimpionica sempre nell’area sportiva Ghiaie.
Per quest’opera la Provincia conferma il proprio sostegno con un contributo fino a 8 milioni di euro, mentre il Comune di Trento si impegna a dare avvio alle procedure di affidamento dei lavori entro il 30 giugno 2025.

“Si tratta di un necessario aggiornamento, alla luce degli sviluppi e dei tempi di realizzazione, con il quale si conferma il finanziamento provinciale già previsto rispondendo allo stesso tempo alle esigenze del Comune riguardo alla fase realizzativa degli interventi” spiega la vicepresidente Gerosa, che sottolinea come la Giunta abbia previsto nuove risorse da destinare allo stadio Briamasco.

“L’obiettivo dell’accordo - prosegue la vicepresidente - è favorire la collaborazione tra le istituzioni (ottima è stata quella con l'assessore allo sport del Comune di Trento) per valorizzare al meglio le strutture sportive e i relativi servizi che hanno valenza cittadina e provinciale. Rafforzando l’accessibilità e la funzionalità degli impianti, anche per l’attività di allenamento e delle giovanili, si promuove quella vincente relazione tra sport, comunità e territorio che è un valore aggiunto del Trentino, relazioni in cui crediamo molto”.

Nello specifico, come precisa la vicepresidente, nella nuova intesa le parti riconoscono la valenza degli interventi alle strutture sportive. Per il calcio ad esempio si definisce l’opportunità di razionalizzare nell’immediato gli adeguamenti previsti, concentrandoli in un’unica struttura, considerata anche la destinazione futura delle aree in cui si trovano i campi da gioco denominati “Trentinello” (tra via Ghiaie e via Jedin), inclusi in prospettiva nella superficie del Nuovo polo ospedaliero e universitario del Trentino.
Ultimo aggiornamento: 20/06/2024 20:18:53
POTREBBE INTERESSARTI
A metà novembre gli avversari saranno i romeni dell'Arcada Galati
ULTIME NOTIZIE
La Procura attende le memorie difensive degli indagati
I carabinieri rintracciano la piccola e la riaffidano alle autorità competenti sana e salva
Sirmione (Brescia) - Ciclista colpito da malore cada dalla bicicletta e muore. In mattinata in via San Martino della...