Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Riva del Garda: benvenuti maggiorenni

mercoledì, 11 dicembre 2019

Quando:
11 dicembre 2019@13:45–14:45 Europe/Rome Fuso orario
2019-12-11T13:45:00+01:00
2019-12-11T14:45:00+01:00

RIVA DEL GARDA – I nati nel 2001 residenti a Riva del Garda, ovvero i ragazzi che nel corso di quest’anno hanno raggiunto o stanno per raggiungere la maggiore età, sono 214. Una quarantina di loro ha risposto all’invito dell’Amministrazione comunale all’ormai classica cerimonia di accoglienza in municipio e idealmente nella «civitas», martedì 10 dicembre a Palazzo Martini.

Ad accogliere i nuovi maggiorenni di Riva del Garda è stata l’assessora alle politiche sociali, familiari e per i giovani Lucia Gatti, che nel rivolgere loro il benvenuto ha ricordato come la maggiore età sia un momento di passaggio di particolare significato perché comporta l’acquisizione di diritti e doveri che consentono di partecipare alla vita della comunità con un ruolo pienamente attivo, e come l’Amministrazione comunale proponga ogni anno a questo incontro un tema emergente del dibattito pubblico, con particolare riferimento ai giovani. Da qui la scelta, quest’anno, dei cambiamenti climatici, sull’onda dell’enorme seguito di Fridays for Future, il movimento studentesco nato in Svezia con Greta Thunberg, che rapidamente si è diffuso in tutto il mondo, al quale si è accostato il tema della tempesta Vaia, in stretta correlazione a quello dei cambiamenti climatici, fatto che ha colpito in modo pesante anche il Trentino.

Due gli ospiti: Gianluca Tognoni, metereologo e previsore di Meteotrentino (Dipartimento protezione civile e tutela del territorio della Provincia autonoma di Trento), fra i massimi esperti italiani di neve e di ghiacciai, e l’assessore alle foreste e all’istruzione e cultura del Comune di Predazzo Giovanni Aderenti. Gianluca Tognoni ha parlato dei cambiamenti climatici, con particolare riferimento al cosiddetto «riscaldamento globale», fornendo dati scientifici, a livello sia planetario sia locale, e prospettando i più probabili scenari futuri, illustrando infine una serie di comportamenti con i quali ognuno può contribuire all’inversione di una tendenza che, se non contrastata, prefigura già nei prossimi decenni sconvolgimenti rilevanti in tema di clima in tutto il mondo. L’assessore di Predazzo Giovanni Aderenti ha illustrato l’impatto della tempesta Vaia sul patrimonio forestale del suo Comune e della valle di Fiemme, raccontando le tante iniziative messe in campo per affrontarne la devastazione, tra cui in particolare il progetto collettivo #Piantala, realizzato dai Comuni di Ziano e di Predazzo assieme alla cooperazione per costruire un dialogo positivo con i turisti in relazione alle conseguenze di Vaia, evitando di tacerle e scegliendo la trasparenza e la condivisione.

Al termine i ragazzi sono stati invitati a firmare l’Albo d’Oro dei diciottenni, ufficializzando in questo modo la propria presenza all’importante momento, prima di prendere parte a un rinfresco. Tutti hanno ricevuto in omaggio uno speciale portachiavi realizzato con il legno degli alberi abbattuti da Vaia e un ingresso per due persone a uno degli spettacoli della Stagione teatrale. Inoltre l’assessore Aderenti ha consegnato a ogni ragazzo una spilla e una copia del libretto dedicati al progetto #Piantala.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136