Ad
a
Ad
Ad


Campiglio, le 3Tre riannoda i ricordi: a Serrada emozioni senza tempo

venerdì, 5 agosto 2022

Quando:
6 agosto 2022@23:00–7 agosto 2022@00:00 Europe/Rome Fuso orario
2022-08-06T23:00:00+02:00
2022-08-07T00:00:00+02:00

Ancora una volta è una fotografia a scatenare ricordi ed emozioni mai sopite. Un’immagine in bianco e nero che ritrae la località di Serrada, nel comune di Folgaria, presa d’assalto dai pionieri dello sci alpino in occasione della primissima edizione della 3Tre, conquistata nel 1950 dal grande Zeno Colò.

 

Una 3Tre che ai tempi si teneva su più giornate di gara e su tre sedi (da cui il nome 3Tre – TRE gare in TREntino), ospitata dalle più rinomate destinazioni invernali del Trentino, prima di trovare sede definitiva a Madonna di Campiglio a partire dal 1962.

 

A meno di 5 mesi dalla 69ma edizione della classica di sci alpino più antica d’Italia, che anche quest’anno ospiterà lo slalom notturno di Coppa del Mondo giovedì 22 dicembre sul Canalone Miramonti, il Comitato 3Tre rappresentato dal Presidente Lorenzo Conci ha vissuto una serata rievocativa di un passato glorioso, giovedì 4 agosto al Teatro Serrada.

 

Protagonista ovviamente Paolo Luconi Bisti, responsabile del patrimonio storico di 3Tre Campiglio, con il suo volume “La Grande Storia della 3Tre”, edito da Giunti. Con lui le immagini dello sconfinato archivio della famiglia Bisti, a cui sono andati ad aggiungersi il contributo dello storico fotografo di Serrada Armando Valle e del conduttore Tiziano Dalprà, le storie e gli aneddoti di alcuni testimoni oculari della primissima edizione della 3Tre e alcuni filmati dell’epoca. Ha preso parte alla serata anche l’Assessore alla Cultura del Comune di Folgaria Stefania Schir.

 

Un vero e proprio tuffo negli oltre 70 anni di storia che rappresentano il patrimonio più importante di un evento tra i più prestigiosi e ricchi di fascino del panorama degli sport invernali in Italia e del calendario internazionale di Coppa del Mondo FIS.

 

“È bello rievocare la storia della 3Tre in una delle località dove il sogno di sei amici, fra i quali anche mio padre Fabio, ha preso forma”, ha commentato il Presidente della 3Tre Lorenzo Conci. – “È un onore ritrovarci a Serrada per parlare di storia e di grandi campioni che costituiscono le fondamenta di ciò che siamo ora. Ci tengo a ringraziare gli amici di Serrada che hanno fortemente voluto questa serata, e Paolo Bisti per il suo grande contributo: grazie alla passione della sua famiglia, un inestimabile patrimonio non è andato perduto ed è stato valorizzato”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136