Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Alpe Cimbra: incontri d'autore 2024

Il programma della rassegna a Lavarone

Lavarone (Trento) - Tutto pronto per l’edizione 2024 di Incontri d’Autore, la rassegna che animerà l’Alpe Cimbra dal 14 luglio al 23 agosto, e che da molti anni è organizzata dal Comune di Lavarone e dalla Biblioteca comunale Sigmund Freud di Lavarone in collaborazione con l’Apt Alpe Cimbra e varie associazioni ed enti del territorio. Sedici appuntamenti (nella foto un delle precedenti edizioni) fissati per le ore 17.15 sul palco allestito in piazza del Municipio a Gionghi di Lavarone o in caso di condizioni meteo avverse, presso il Centro Congressi, il cui ingresso dà sulla medesima piazza.

Si inizia domenica 14 luglio presso il Centro Congressi di Gionghi con Davide Casaleggio, imprenditore e socio fondatore del M5S e il libro Gli algoritmi del potere. Come l'intelligenza artificiale riscriverà la politica e la società mentre giovedì 18 luglio l’appuntamento è presso la sala della Biblioteca con la coach delle mamme Maurizia Scaletti e il suo La spiritualità nei bambini. Guida per genitori, nonni, educatori.

Una settimana più tardi, giovedì 25 luglio sarà la volta del biologo naturalista e riferimento internazionale nelle scienze del benessere e della qualità della vita Daniel Lumera con Come se tutto fosse un miracolo. Un cammino per riconquistare leggerezza, felicità e meraviglia, mentre il giorno seguente, venerdì 26 luglio, con Una vita non basta sarà sul palco di Lavarone il più famoso e amato prof. d’Italia, Enrico Galiano.

Un palco che vedrà il ritorno, martedì 30 luglio, dell’economista ed ex senatore Carlo Cottarelli che con il suo libro ci porterà Dentro il palazzo. Cosa accade davvero nelle stanze del potere. Palco che si tingerà di giallo venerdì 2 agosto, ospitando l’autrice trentina Lorenza Poletti e il suo thriller dal titolo Due per poi far spazio. Chiuderà la prima settimana di agosto, nel pomeriggio di domenica 4, la giornalista e autrice televisiva Serena Bortone e il suo romanzo A te vicino così dolce.

Si proseguirà, dunque, con un altro ritorno a Incontri d’Autore, quello della biologa e divulgatrice Antonella Viola martedì 6 agosto che presenta Il tempo del corpo. Il sole, il sonno e il ritmo della vita mentre mercoledì 7 agosto, il notissimo autore partenopeo Maurizio De Giovanni porterà sull’Alpe Cimbra il suo ultimo libro uscito nel mese di maggio dal titolo Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone. Due, invece, le opere che accompagneranno l’autore padovano Matteo Strukul a Lavarone sabato 10 agosto, ovvero La cripta di Venezia e L'oscura morte di Andrea Palladio.

Settimana ferragostana animata da Le vie invisibili: Senza traccia nell'immensità del Nord del geografo ed esploratore Franco Michieli, che da sempre si occupa di temi inerenti la montagna e il rapporto con la natura. Nel corso del suo tour farà tappa a Lavarone lunedì 12 agosto seguito il 14 agosto da Il delitto della montagna della giornalista e giallista Chicca Maralfa.
Domenica 18 agosto Lavarone avrà il piacere di ospitare la prima presentazione in Italia della giornalista russa Katerina Gordeeva, una toccante raccolta di testimonianze dal conflitto tra Ucraina e Russia, Oltre la soglia del dolore. 24 voci ucraine e russe, per chi sa ascoltare.

Ultimi tre appuntamenti stagionali al via lunedì 19 agosto con due autori sul palco, il giornalista e vaticanista Fabio Marchese Ragona con il libro scritto a 4 mani con Papa Francesco Life. La mia storia nella Storia e lo scrittore-sacerdote Marco Pozza con Lupa di mare. La ragazza di Nazareth che sfidò Dio, mentre martedì 20 agosto Sigfrido Ranucci, volto noto della tv e del giornalismo, da anni conduttore di Report, sarà a Incontri d’Autore per parlare de La scelta. Toccherà, infine, al naturalista e divulgatore Gabriele Bertacchini chiudere la rassegna martedì 23 agosto con Ho visto volare i fenicotteri. Il ritorno della vita sulla Terra. Un libro che guarda con fiducia i processi creativi della natura e il nostro esser parte di questa.

Incontri d’Autore è la rassegna libraria che dagli anni Novanta, quando nasce come LavaronEstate, il lago, un libro, si propone nel ricco panorama di manifestazioni che animano la stagione estiva sull’Alpe Cimbra quale spazio dedicato alla riflessione, al confronto e all’ascolto, luogo di incontro e dialogo fra tante voci diverse, per approfondire, dialogare, ampliare l’orizzonte delle conoscenze e moltiplicare i punti di vista.

Molti i nomi di spicco del giornalismo e della politica, della cultura e della narrativa italiana contemporanee, tanti gli e le ospiti che nel corso delle edizioni sono saliti sul palco del Centro Congressi di Gionghi per parlare di libri, letteratura e attualità. In dialogo con un pubblico sempre partecipe e coinvolto in dibattiti capaci di trasformare ogni incontro in vero e proprio happening letterario.

Tra gli autori e le autrici di questi anni ricordiamo la partecipazione di Enzo Biagi, Giovanni Floris, Marco Travaglio, Tony Capuozzo, Gherardo Colombo, Gianni Vattimo, Stefano Bollani, Franco Grillini, Antonio Caprarica, Gianantonio Stella, Natalino Balasso, Mauro Corona, Luca Mercalli, Erri De Luca, Flavio Caroli, Giulio Giorello, Andrea Vitali, Corrado Passera, Gianluca Nicoletti, Sveva Casati Modignani, Valerio Massimo Manfredi, Franco Rella, Fabio Picchi, Sergio Romano, Antonia Arslan, Antonio Di Bella, Paolo Rumiz, Paolo Mieli, Gianna Schelotto, Paolo Crepet, Simone Moro, Nives Meroi, Beppe Severgnini, Gianluigi Nuzzi, Ferruccio De Bortoli, Carlo Cottarelli, Andrea Purgatori, Alan Friedman.

Tra tutti, però, è doverosa la citazione di Sigmund Freud, padre della psicoanalisi e figura centrale del Novecento, il quale scelse Lavarone per le sue lunghe vacanze estive e lo fece per ben quattro stagioni. Per la dolcezza del paesaggio, i boschi riposanti, il benessere derivante dalle passeggiate e dai bagni nelle limpide acque del lago, ma anche per l’eccezionale tranquillità del luogo che gli consentirà di meditare, studiare, scrivere, scambiare opinioni con gli allievi e i colleghi in visita.

All’illustre personaggio è intitolata la Biblioteca Comunale che, insieme al Comune di Lavarone, organizza e promuove Incontri d’Autore iniziativa che da alcuni anni beneficia del patrocinio dell’Ufficio per il Sistema Bibliotecario Trentino e della Partecipazione Culturale e del contributo della Regione Trentino Alto Adige, e si avvale della collaborazione di Crushsite, il portale regionale di cultura, arte e spettacolo, quale media partner dell’evento.
Ultimo aggiornamento: 10/07/2024 11:29:12
POTREBBE INTERESSARTI
Valsugana (Trento) - Dopo qualche anno di assenza, ieri sera la bellezza del Concorso Miss Italia è tornata ad essere...
Allenatore delle Nazionali giovanili , morto a 66 anni
Monno (Brescia) - Una scritta con vernice rossa, il cippo che ricorda i caduti delle Seconda Guerra Mondiale è stata...
ULTIME NOTIZIE
A causa di un incidente ad Artogne, strada chiusa in mattinata
Darfo Boario Terme (Brescia) - Prima seduta doppia della stagione per i verdeblù, che si sono ritrovati questa mattina...
La Procura attende le memorie difensive degli indagati