Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-
Lunedì, 1 aprile 2024

Ponte di Legno, grande successo del concerto di Ramin Bahrami

Ponte di Legno (Brescia) - Pace nel mondo e armonia tra i popoli sono stati i leit motiv del concerto di Pasqua del musicista di fama mondiale Ramin Bahrami, che si è tenuto ieri sera nella sala Paradiso del centro congressi Mirella di Ponte di Legno (Brescia). Ramin Bahrami, 47 anni, origini iraniane, residente in Germania dopo una lunga permanenza in Italia, Paese al quale è comunque strettamente legato, che ogni anno torna a Ponte di Legno.


Presentando il concerto dal titolo "Rinascita" Ramin Bahrami ha ricordato il Maestro Maurizio Pollini scomparso di recente, posto l'accento sul dialogo tra i popoli, Quanto proposto da Bahrami "ha abbracciato praticamente tre secoli di grande musica dei giganti della classica come Bach, Mozart, Chopin, Rachmaninov, Bartok per fare ritorno a Bach, e idealmente vorrebbe costruire un ponte per unire i popoli del mondo con le loro sofferenze, egoismi e tormenti e far rinascere in loro i sentimenti più puri di bellezza e fratellanza all'insegna del bello e la cultura”. Il musicista di fama internazionale con il suo pianoforte ha infiammato il pubblico presente nella sala Paradiso e strappato lunghi applausi.
Il concerto, dedicato a tutte le persone in esilio, in fuga o vittime di discriminazioni, aveva uno scopo benefico, a favore dei bambini orfani dell’Ucraina martoriata dalla guerra, come sottolineato da Andrea Bulferetti, presidente dell'Associazione no-profit Pontedilegno-MirellaCultura, che ha promosso l'iniziativa: "Il concerto di Pasqua a scopo benefico è un granello, un piccolo aiuto per i bambini martoriati dalla guerra, ma è anche un inno alla pace, a ritrovare l'armonia per far crescere e progredire il mondo".
Il ricavato verrà devoluto al sostegno degli orfani dell’Ucraina, attraverso l’organizzazione Orphans Care Center della Chiesa greco-cattolica di Leopoli.
di An. Pa.
Ultimo aggiornamento: 09/04/2024 21:11:28
POTREBBE INTERESSARTI
Dal 2 al 5 maggio la quarta edizione del festival di letteratura per bambine e bambini, ragazze e ragazzi
Il 27 e 29 aprile le proiezioni del docufilm
Don Marchetti ha celebrato una Messa per il giovane ucciso sotto la Croce di Job
ULTIME NOTIZIE