Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-
Domenica, 30 agosto 2020

Un weekend di intenso lavoro per i vigili del fuoco di Dro

Dro - Nel weekend di maltempo che sta interessando il territorio trentino, nella zona dell'Alto Garda in queste ultime 60 ore il corpo dei vigili del fuoco di Dro è stato particolarmente impegnato su più fronti.


fiume piena maltempoVenerdì sera l'intervento per diversi allagamenti sul territorio comunale, nella giornata di sabato e quella odierna l'impegno nella preparazione di circa 750 sacchi di sabbia per arginare la furia della corrente della Sarca che rischiava di esondare nella zona di Arco e in alcuni punti sul territorio Droato, fortunatamente in zone di campagna (ponte Romano a Ceniga) strada per Prabi e a Dro, zona via Torre.


Supporto con una squadra di cinque vigili ad Arco per la posa delle barriere di sabbia sull'argine del fiume. Infine nella serata di ieri i militi sono intervenuti per incidente stradale sulla Ss45 bis, località Gaggiolo e questa mattina per supporto elicottero.


In tutto in questi tre giorni una trentina di interventi, con una media giornaliera di 15 vigili, per un totale di circa 300 ore di lavoro. Venerdì inoltre è stata inviata una squadra a Verona con la colonna mobile privinciale.

Ultimo aggiornamento: 30/08/2020 19:54:12
POTREBBE INTERESSARTI
Lo strudel salato a km zero tipico del Tesino raggiunge i 24,42 metri
ULTIME NOTIZIE
Il 25 aprile un appuntamento inclusivo e alle 18 la sfida tra Vintage neroverdi e Cuore granata
Messaggio: "Il karate andrebbe insegnato, è uno strumento per educare alla disciplina"
Al Campionato Nazionale Csen di Fidenza un oro, due argenti e tre bronzi