Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Sondrio: picchia il figlio, 24enne arrestato dalla Polizia di Stato

martedì, 29 ottobre 2019

Sondrio – Valtellinese arrestato dalla Polizia di Stato di Sondrio per maltrattamenti del figlio di soli sette anni. Gli agenti della questura di Sondrio nel pomeriggio di ieri hanno eseguito la misura della custodia cautelare in carcere a carico di un valtellinese, 24 anni, che si è reso responsabile del reato di maltrattamenti e lesioni personali aggravate per avere in più circostanze maltrattato il figlio di sette anni della propria compagna. In particolare, la vittima era stata accompagnata dalla madre in Pronto Soccorso alle 23.30 di mercoledì 16 ottobre, per numerosi ematomi riportati conseguenza dei colpi inferti da un coetaneo all’interno della scuola frequentata dal minore.

polizia 2I medici, però, insospettiti dalla gravità delle lesioni riportate (20 giorni di prognosi), e che alcune di esse risultavano provocate alcuni giorni prima, hanno subito avvisato l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura che hanno compiuto, su disposizione del PM di turno, Elvira Antonelli, i primi atti d’indagine. Nel tentativo di depistare le indagini, il giorno successivo, il convivente della madre del bambino presentava formale denuncia presso i carabinieri di Tirano incolpando un minore per le lesioni e le maestre per omessa vigilanza.

Gli agenti della Squadra Mobile, però, nel corso dei successivi giorni hanno delineato il contesto in cui sono avvenute le lesioni e hanno raccolto materiale probatorio sufficiente affinchè il P.M., Elvira Antonelli, avanzasse richiesta di misura cautelare al Gip del tribunale di Sondrio, Pietro Della Pona, nei confronti del convivente della madre.

Le indagini hanno permesso di accertare l’assoluta estraneità del bambino accusato ingiustamente e degli insegnanti. Per questo motivo l’arrestato è anche indagato per calunnia aggravata. All’attività di indagine ha partecipato Personale del Settore Polizia di Frontiera di Tirano.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136