Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Darfo Boario: lanciò molotov in comunità di recupero, chiuse le indagini

martedì, 19 gennaio 2021

Darfo Boario – Presto sarà davanti al giudice del tribunale dei minorenni di Brescia il 16enne che lo scorso 28 agosto era stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Breno per aver lanciato una molotov in una comunità di recupero di Darfo Boario Terme (Brescia. Il 16enne extracomunitario, ospite della comunità di Darfo per rapina con una baby gang, era finito al Beccaria di Milano e ora è ospite in una centro di recupero nell hinterland Milanese in attesa  dell’udienza preliminare. Il sostituto procuratore del Tribunale dei minori di Brescia, Giuliana Tondina, ha chiuso le indagini sull’episodio legato alle indagini: il 16enne è accusato di porto abusivo di materiale esplodente, violazione della legge 110/75 e furto aggravato.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136