Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Alla guida con alcol e droga, romeno denunciato in Alto Adige

mercoledì, 5 agosto 2020

Vipiteno – Nell’ottica del contrasto alla guida in stato d’ebbrezza e sotto l’influenza di sostanze stupefacenti, prosegue incessante il lavoro delle pattuglie della Sezione di Bolzano.

polizia stradaleNell’ambito dell’attività di vigilanza autostradale, nel tardo pomeriggio della giornata di ieri, una pattuglia della Sottosezione di Vipiteno fermava al km 13 (località Vipiteno) un complesso veicolare che stava percorrendo la carreggiata nord dell’A22 a velocità molto ridotta.

Il conducente, romeno classe 1970, si presentava subito agli operatori in stato confusionale, emanando un forte odore di alcol e con accentuata difficoltà nei movimenti. Veniva, pertanto, sottoposto ad accertamento del tasso alcolemico, che dava come esito un valore di 2,07 grammi per litro, dunque di oltre quattro volte il consentito.

Per il conducente professionale è scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria. Pene pesanti in arrivo, oltre alla revoca della patente di guida. La legge, infatti, ritiene la guida in stato di ebbrezza da parte dei conducenti professionali un’ipotesi aggravata rispetto a quella normale. La maggiore severità della legge è giustificata in questi casi dal fatto che si tratta di una categoria di lavoratori che, da un lato, sono maggiormente esposti al rischio di incidenti data l’elevata frequenza con cui percorrono le sedi stradali. Dall’altro lato, si tratta di persone che hanno un’elevata responsabilità di guida, dato che l’incidente provocato da un mezzo pesante può avere conseguenze anche molto severe.

Nella prospettiva, dunque, di arrestare condotte di questo genere, assai rischiose per la sicurezza della circolazione autostradale, soprattutto nel periodo attuale con consistenti volumi di traffico turistico estivo, continuerà senza sosta l’attività di vigilanza delle pattuglie della Sezione sulle principali arterie della viabilità provinciale.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136