Ad

w

Ad
Ad


Val Pusteria, conclusi gli interventi sulla viabilità a Naz-Sciaves

venerdì, 27 novembre 2020

Naz-Sciaves – Strada della Val Pusteria, conclusi gli interventi a Naz-Sciaves. Più sicuro e fluido il transito sulla strada statale della Val Pusteria a Naz-Sciaves. Conclusi gli interventi per la sistemazione di accesso e uscita dall’area di sosta “Lanz” (foto @ ASP-Dipartimento Mobilità).

Naz-Sciaves viabilitàÈ più sicuro uno dei punti nevralgici lungo la strada statale della Val Pusteria. Sono stati portati a termine, infatti, gli interventi di messa in sicurezza con la realizzazione di un nuovo accesso con corsia di svolta presso l’area di sosta “Lanz” nel comune di Naz-Sciaves. “Il progetto, che garantisce maggiore sicurezza, era atteso da tempo e si è potuto ultimare grazie al coordinamento professionale fra il direttore della ripartizione Servizio strade Philipp Sicher e il direttore del Servizio strade val d’Isarco Martin Kanitscheider”, sottolinea l’assessore provinciale alla mobilità Daniel Alfreider, che nei mesi scorsi aveva incaricato la Ripartizione di elaborare un progetto per attenuare il pericolo in quel punto considerato particolarmente pericoloso. “Questo intervento costituisce uno dei numerosi progetti del concetto complessivo da noi elaborato per garantire il transito fluido e in sicurezza lungo l’intera statale della Pusteria”, fa presente Alfreider ricordando l’individuazione di una buona soluzione dal punto di vista tecnico per proseguire in direzione dell’autostrada del Brennero.

Carreggiate più ampie e nuova corsia di svolta

“L’intervento mirato, completato in questi giorni, ha consentito di ampliare le carreggiate e di realizzare una nuova corsia di svolta nei pressi dell’area di sosta, che rendono più scorrevole e sicuro il transito in un tratto di strada molto trafficato dove si creavano spesso incolonnamenti in entrambe le direzioni”, evidenzia Philipp Sicher, direttore della ripartizione Servizio strade. Sull’asse stradale principale della Val Pusteria ogni giorno transitano in media oltre 17.000 veicoli (punto di rilevamento Vandoies), e oltre 20.000 nei mesi estivi nei giorni di punta. I lavori sono stati eseguiti dall’impresa edile Ploner srl sotto la regia della Ripartizione Servizio strade. L’investimento ammonta a 400mila euro.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136