Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Scuola materne ed elementari, in Alto Adige da martedì lezioni in presenza

Bolzano - A partire da martedì 24 novembre tornano le lezioni in presenza per le scuole elementari in provincia di Bolzano. Riprende secondo le modalità “normali” l’attività di scuole materne e assistenza alla prima infanzia.


La Giunta provinciale, nel pomeriggio di oggi ha discusso il riavvio delle lezioni in presenza presso scuole e strutture di assistenza alla prima infanzia dopo le limitazioni della settimana in corso a causa dell’emergenza legata alle infezioni da Covid-19. L'esecutivo di Palazzo Widmann ha deciso che, a partire da martedì 24 novembre, potranno riprendere le lezioni in presenza presso tutte le scuole elementari dell’Alto Adige. Il tutto, naturalmente, nel rigoroso rispetto dei protocolli di igiene e sicurezza.

Attività didattiche e pedagogiche in presenza anche per le scuole materne e per le strutture di assistenza alla prima infanzia, mentre le prime classi delle scuole medie manterranno la didattica a distanza per la durata dell’ordinanza attualmente in vigore, che scade il 29 novembre.


Nella giornata di lunedì 23 novembre, Giunta provinciale e amministrazione scolastica avranno ancora il tempo di valutare le questioni logistiche e organizzative legate alla ripresa delle lezioni in presenza, soprattutto alla luce dell’esito del progetto Test rapidi in Alto Adige, e potranno prendere eventuali ulteriori decisioni. Ciò potrebbe riguardare, ad esempio, la presenza di personale insegnante in isolamento, oppure l’insorgere di situazioni che, a livello di singoli comuni o di singole scuole, richiede ulteriori interventi. Contemporaneamente, l’amministrazione provinciale sta lavorando affinchè il personale insegnante, al di là dello screening diffuso di questo fine-settimana, abbia la possibilità di svolgere dei test a cadenza periodica, in modo tale da ridurre il rischio di infezioni non solo per docenti, collaboratori e collaboratrici, ma anche per gli stessi bambini e scolari.

Ultimo aggiornamento: 18/11/2020 19:03:45
POTREBBE INTERESSARTI
Domenica 30 giugno incontro e testimonianze alla presenza di monsignor Sigalini, Anna Maria Catano e Davide Zammattio
Corsi dal lunedì al venerdì, il vicepresidente Manzini: "Puntiamo su progetto inclusivo sportivo, sociale e ambientale"
Rigatti: “Un grande valore aggiunto non solo per il Comune di Nago-Torbole, ma per tutto il Garda Trentino”
Organizzato dal comitato PreGio Eventi nell'ambito del Piano Giovani di Zona "Terra di Mezzo"
Rinnovo dei contratti collettivi provinciali per il triennio 2025-2027 e per la chiusura del triennio 2022-2024
ULTIME NOTIZIE
I nuovi gestori sono Francesco Cavagnoli e Sara Bianchi: "La nostra proposta nel segno del ritorno alle tradizioni"
Selezionati in vista dello Youth World Sailing Championship