Ad

w

Ad
Ad


Ottima stagione estiva all’Alpe Cimbra, Vecchiato: “Apprezzati gli eventi e la proposta turistica”

mercoledì, 25 agosto 2021

Alpe Cimbra – L’estate all’Alpe Cimbra prosegue con buone presenze turistiche in alberghi e residence e seconde case aperte. Le previsioni sono per un buon settembre, con tanti eventi di richiamo in tutte le località del Comprensorio, E’ ancora presto per tracciare il bilancio della stagione estiva 2021, ma i numeri sono positivi.

“E’ la stagione estiva della ripartenza – spiega Daniela Vecchiato (nel video), direttrice dell’Apt Alpe Cimbra e Vigolanaabbiamo proposto un cartellone di eventi per tutti i gusti con attrazioni per i turisti che hanno scelto le località del nostro Comprensorio”.

VIDEO

A livello sportivo si sono svolti i ritiri estivi delle società di calcio: i giallorossi del Lecce hanno scelto Folgaria (Trento) per la preparazione precampionato, mentre il Cittadella si è allenato in vista della nuova stagione a Lavarone (Trento). Poi i camp di Lecce, Leeds United e Atletico Madrid. In questi eventi fondamentale è stato il supporto all’organizzazione dei ritiri da parte della Polisportiva degli Altipiani Cimbri.
Inoltre in questa settimana è arrivata la squadra di basket della Segafredo Virtus Bologna, fresca dello scudetto conquistato nella scorsa primavera, in ritiro precampionato e domani – venerdì 27 agosto, alle 21 – in piazza Marconi a Folgaria ci sarà la presentazione ufficiale.

Tra le attrazioni spicca il lago di Lavarone che anche quest’anno ha avuto un importante riconoscimento in materia di eco sostenibilità: la bandiera blu 2021 assegnata nuovamente al lago di Lavarone certificando la qualità dell’acque, dei servizi offerti, ma soprattutto l’attenzione e la cura del territorio.

L’Alpe Cimbra regalerà emozioni nelle prossime settimane, in una spettacolare cornice di paesaggi naturali tra escursioni e mountain bike, equitazione e golf, buona cucina e tradizioni. “Da anni – conclude Daniela Vecchiato – lavoriamo per promuovere i prodotti del nostro territorio, ma oggi finalmente attraverso questo nuovo progetto siamo riusciti a mettere in rete tutte le componenti della filiera turistica e agroalimentare e in tal senso va dato merito a Slow Food e alla Comunità Slow Food degli altipiani cimbri  per il ruolo aggregativo che svolgono. In pochissimo tempo siamo riusciti ad allargare la Comunità anche ad un numero importante di produttori della Vigolana, puntando sul turismo enogastronomico”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136