Ad

w

Ad
Ad


Magia dell’autunno sull’Alpe Cimbra e Vigolana, Daniela Vecchiato: “Eventi e grandi emozioni”

venerdì, 10 settembre 2021

Alpe Cimbra – La stagione estiva volge al termine, ma l’autunno in montagna è ricco di eventi, tra magia del foliage, appuntamenti enogastronomici e outdoor.

In autunno l’Alpe Cimbra si tinge di mille colori: l’equinozio d’autunno segna la fine dell’estate e l’inizio del cammino verso l’inverno con un vero e proprio spettacolo di profumi e di colori, tipico di questa stagione. È impossibile non lasciarsi catturare dai fantastici colori autunnali delle foglie e degli alberi: una vera e propria cromoterapia capace di pervadere tutti i sensi e regalare grandi emozioni.

VIDEO

“L’Alpe Cimbra in autunno è pronta ad accogliere i tanti ospiti con un ricco calendario di eventi ispirati al foliage, ai sapori d’autunno, alla cultura e alle antiche tradizioni”, spiega Daniela Vecchiato (nel video), direttore di Apt Alpe Cimbra. “L’autunno è una stagione – prosegue Daniela Vecchiato – che sa regalare grandi emozioni e in cui è possibile godersi la quiete della montagna, le magiche atmosfere che questa stagione regale e anche l’occasione per scoprire il fascino di Luserna e delle su e nebbie dai più definite bucoliche”. 

Per salutare l’estate e dare il benvenuto all’autunno il 18 e 19 settembre ritorna Latte in Festa, esperienza unica nel suo genere, la possibilità per grandi e piccini di vivere da vicino il mondo del latte. Un vero e proprio percorso basato sulla conoscenza e sulla degustazione dei prodotti lattiero caseari tipici del nostro territorio: potrete conoscere le nostre montagne, la vita delle nostre malghe, la produzione di latte, formaggio e i suoi derivati secondo metodi antichi e in particolare il formaggio Vezzena. Tantissimi i laboratori pensati per i più piccoli e le escursioni a tema come il trekking del malghese. L’evento si svolgerà nella splendida cornice del Parco Palù (nella foto Mirco Dalprà).

Il 19 settembre va in scena la Festa della Pera al Parco comunale di Vattaro, frutto della tradizione e della storia culturale e gastronomica di Vattaro. Grazie alla presenza e disponibilità di associazioni, aziende agricole, ristoranti e albergatori si potranno scoprire le bellezze, le antiche tradizioni del luogo e gustare i sapori unici di questo territorio. Non mancherà il dolce simbolo della festa, la “Torta de Peri” e altre prelibatezze dove la pera la fa da protagonista.

Il Festival del porcino sarà invece in scena nei giorni 25 e 26 settembre a Lavarone. All’insegna del re dei boschi sono previste attività, degustazioni e un variopinto Mercato della terra, dove il piccolo e gustoso re sarà l’ospite d’onore. L’evento è rivolto sia agli appassionati che ne vanno alla ricerca, sia a coloro che preferiscono gustarlo comodamente a tavola, come saporitissimo ingrediente impiegato per gustose ricette.

Zimbartörggelen Herbst atz Lusérn il 3 ottobre a Luserna: una camminata enogastronomica di circa 7 km che farà vivere ogni singolo istante dell’autunno a Lusérn! Qui, dove il tempo sembra essersi fermato, dove la natura esprime in ogni stagione la sua prepotenza e in autunno mette in scena una trama fatta di colori caldi, di profumi e sensazioni, di suoni ovattati, di ricordi che trasudano dai muri antichi del centro storico del paese e dalle movenze dei suoi abitanti, dal suono della lingua cimbra di cui si ode l’eco tutt’intorno. In questa cornice surreale prende vita “Zimbartörggelen Herbst atz Lusérn”, un trekking, un percorso con dolci dislivelli, che tocca i punti panoramici e i luoghi simbolo di Lusèrn e porta, nelle tappe gastronomiche, a scoprire le prelibatezze della cucina cimbra e la maestria dei suoi ristoratori.

Sempre in tema enogastronomico ci sarà la Festa del Porro il 9 e 10 ottobre a Nosellari: il sapore di questo porro è molto delicato per cui trova diversi impieghi nella cucina locale. A questo splendido ortaggio la Comunità Slow Food per lo sviluppo agroculturale degli altipiani cimbri ha voluto dedicare un’intera giornata al fine di conoscerlo, degustarlo e perché no… acquistarlo.

Torgellen sull’Alpe è un nuovo weekend di escursioni e proposte enogastronomiche il 16 e 17 ottobre che coinvolgerà tutto il territorio: escursioni guidate bike e trekking lungo i percorsi più suggestivi dei Comuni di Folgaria, Lavarone, Lusèrn e della Vigolana. Saranno i profumi del vino novello, delle caldarroste, i colori delle zucche a caratterizzare le tavole di malghe, rifugi e ristoranti.

Autunno è tempo di castagne e della Festa delle Castagne a Centa San Nicolò il 23 e 24 ottobre: due giornate, a cura dell’Associazione tutela del castagno della Valle del Centa, all’insegna della regina dell’autunno, la castagna. Immersi nell’atmosfera autunnale tanti appuntamenti da non perdere: il trekking del gusto, la mini pedalata d’autunno, il pranzo del castanicoltore, animazione e buona musica, dolci a base di castagne e naturalmente caldarroste e vin brûlé. La festa è un viaggio nel castagneto di Centa San Nicolò caratterizzato da piante secolari e da una tradizione, quella delle castanicoltura. La castagna di Centa si fregia denominazione di origine protetta (DOP) “Marone Trentino”.

A concludere il ricco calendario di eventi una tre giorni interamente dedicata ai prodotti del Trentino e del territorio dell’Alpe: la Dispensa dell’Alpe Cimbra il 22-24 ottobre a Folgaria. Al centro convegni con importanti relatori sui temi della sostenibilità, delle terre alte, del turismo slow e sulla valorizzazione della filiera legata al prodotto a km zero. Il sabato e la domenica prenderà vita il Mercato della Terra con la partecipazione dei produttori trentini, numerosi laboratori per i bambini e show cooking per gli appassionati di cucina. Non mancheranno i trekking tematici alla scoperta dei luoghi di produzione.

L’autunno, poi, è la stagione per andare in cerca di funghi ed è perfetto per il il trekking e la bike nei boschi: ogni weekend l’Azienda per il Turismo Alpe Cimbra organizza delle escursioni guidate lungo i percorsi più suggestivi. I trail dell’Alpe Cimbra si ricoprono in autunno di una soffice coperta di foglie: dal lago alla Montagna, la Valle del Rosspach, il Zimbarlant Tour, i 60 km della Vigolana con una vista incredibile sul lago di Caldonazzo sono alcuni dei percorsi che l’autunno, con i suoi caldi colori, rende ancora più affascinanti. L’unico rumore che infrange la quiete del bosco è il crepitio delle foglie sotto le ruote della Mtb. Il trekking e le escursioni a piedi sono rese ancora più affascinanti dai suoni della natura che si prepara ad andare in “letargo”: il crepitio delle foglie, il silenzio che amplifica il suono dell’acqua che scorre lungo i tanti torrenti, il bramito dei cervi e i versi dei tanti animali del bosco. Alcune delle esperienze proposte dall’Apt alpe Cimbra portano gli ospiti a scoprire la natura e gli animali: dalle uscite dedicate all’animal watching all’ascolto del bramito del cervo, dall’osservazione all’alba delle marmotte alle camminate a piedi nudi su letti di foglie.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136