Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

In Trentino 32 casi positivi, aperto un “reparto Covid” all’ospedale di Rovereto

Rovereto - Aperto un “reparto Covid” all’ospedale di Rovereto (Trento). Oggi 32 casi di coronavirus in Trentino. Sono 32 i casi di Covid 19 rilevati nelle ultime 24 ore in Trentino. 6 di essi sono stati identificati dal sospetto diagnostico (cioè sono emersi da un’attività clinica) e altri 26 identificati da attività di contact tracing o di screening. 17 in tutto i sintomatici, 15 gli asintomatici.


ospedaleOltre ai 32 positivi al tampone molecolare, altri 5 sono risultati positivi al tampone per l’antigene. Dei positivi, 2 sono nella fascia 0-5 anni, 3 fra 6-15 anni e 4 sono ultrasettantenni. I pazienti ricoverati sono 20, nessuno in rianimazione. Nessun nuovo caso è legato ad un focolaio in RSA. 30 le classi attualmente in quarantena, distribuite in varie scuole del Trentino.

I tamponi effettuati oggi sono stati 2127, più 114 cosiddetti “tamponi veloci”.


“Sono dati stabili rispetto a quelli degli ultimi giorni – ha detto il presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti – ma dobbiamo rilevare che oggi è stato riaperto il reparto Covid dell’ospedale di Rovereto, per i ricoveri degli infettivi e l’assistenza respiratoria non invasiva, mentre al momento non vi è nessun ricoverato in terapia intensiva”.


"Nessuno oggi – ha detto ancora Fugatti - può garantirci che nelle prossime settimane qualcuno dei contagiati non debba essere ricoverato in terapia intensiva. Se avessimo questa certezza, saremmo naturalmente più sereni. Per questo dobbiamo mantenere alta la guardia. All’interno del comune di Cembra registriamo numerosi casi, 59 da settembre. Vi sono inoltre anche delle classi in quarantena. Ne ho parlato anche con il sindaco: intensificheremo le attività di sensibilizzazione e prevenzione, monitorando molto attentamente l’evolversi della situazione. Nelle prossime ore avremo inoltre una interlocuzione con il Governo assieme alle altre regioni. Noi continueremo ad assicurare la nostra piena collaborazione; chiederemo però che venga consentito alle diverse realtà territoriali di fare scelte autonome qualora rilevassero che le decisioni assunte a Roma nel loro contesto non sono adeguate”.


Il dottor Pier Paolo Benettollo, direttore generale dell’Apss, ha parlato della decisione di dedicare il V° piano dell’ospedale di Rovereto ai pazienti da Covid 19, previo spostamento degli altri pazienti qui ricoverati in reparti diversi. I pazienti che dovessero avere eventualmente bisogno di terapie intensive potranno invece essere ospitati in box singoli attrezzati per l’evenienza.

Ultimo aggiornamento: 07/10/2020 21:32:48
POTREBBE INTERESSARTI
Escursioni organizzate per conoscere il lupo e il suo habitat
Edolo (Brescia) – Il turismo in treno in Lombardia continua a crescere: nel 2024 già 2,8 milioni di passeggeri hanno...
Partendo dal messaggio di Papa Francesco
Tione (Trento) - Serve attrattività della proposta a supporto delle risorse umane sanitarie, è necessario potenziare il...
Gara a tappe di ciclismo su strada più affascinante e spettacolare d'Europa
ULTIME NOTIZIE
Cronoscalata, il 53esimo trofeo Vallecamonica in calendario dal 12 al 14 luglio
Il 22 e 23 giugno un percorso ed una logistica rinnovati