Ad
Ad


I ragazzi della Bormiese riscoprono l’Alta Valtellina

venerdì, 26 agosto 2022

Bormio – I ragazzi del settore US Bormiese in cammino sugli itinerari dell’Alta Valle e in questa estate 2022 si sono dedicati alle gite in montagna, con itinerari sempre diversi da gustare in compagnia e in amicizia. Ogni gita, poi, è stata l’occasione per intrecciare nuovi rapporti con la gente del posto, i gestori dei rifugi o semplicemente le persone incontrare man mano.

21 luglio, gita a Profa
I ragazzi sono partiti da Fumero e, giunti a Profa, hanno avuto la possibilità di pernottare nella malga di Giorgio Giacomelli. Per alcuni di loro si è trattato della prima visita in questa bella zona di Sondalo, all’imbocco della valle di Rezzalo, anche se la salita lungo la strada ha destato un po’ di timore per chi non è abituato alla verticalità di questi posti! Una volta incamminati, però, la gita è proseguita nel migliore dei modi ed i ragazzi si sono dati anche da fare ad aiutare il proprietario Dado a raccogliere il fieno, in compagnia del suo fidato mulo. Il sottotetto di Dado ha accolto tutti e 7 i ragazzi per una nottata emozionante, alla luce delle stelle!

27 luglio, gita al rifugio Branca con il Cai Valfurva
Non poteva mancare una visita ai ghiacciai, ammirati dalla panoramica terrazza del rifugio Branca. La giornata è stata all’insegna della cordialità e generosità: i gestori del rifugio hanno offerto il pranzo e così gli autisti delle jeep, che ci hanno regalato il trasporto dai Forni alla capanna… I più gagliardi, invece, hanno affrontato il viaggio a piedi e pensando all’ottimo pranzo sono “volati” sul sentiero fino a raggiungere tutti gli altri in attesa sul piazzale del rifugio

Nei mesi di luglio e agosto, sono state effettuate numerose altre passeggiate, sempre nella giornata di giovedì: Cima Rosa, passo Zebrù, val Dosdè, Cancano, Gavia, l’Alta Valle offre un inesauribile scelta di percorsi ed itinerari adatti a chiunque. I ragazzi hanno passato giornate molto belle che gli hanno permesso di rinsaldare l’amicizia e di avere tanti ricordi, anche quelli meno belli dovuti alla stanchezza e alla fatica. Su tutto, però, ha prevalso la voglia di stare insieme e di divertirsi; in fondo, basta poco: una merenda offerta dall’albergo, un compleanno da festeggiare in montagna, dormire tutti insieme nel sottotetto, una jeep che aiuta i più deboli nel percorso… tanti gesti importanti che rendono speciale la vita di questi ragazzi.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136